menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le immagini dopo la rapina - foto Francesco D'Auria

Le immagini dopo la rapina - foto Francesco D'Auria

Commando assalta portavalori, conflitto a fuoco con la polizia: rapinatore ferito

E' accaduto in corso dei Mille, nel quartiere Sperone. Uno dei banditi ha raggiunto alle spalle una guardia giurata, gli ha sfilato la pistola dalla fondina e gli ha portato via il sacco pieno di contanti. Non avevano previsto, però, l'arrivo di una volante della Mobile. Il fermato si chiama Gaetano Castiglione, 42 anni

Commando armato assalta un portavalori davanti alle poste, ma arriva una volante e nasce un conflitto a fuoco. La polizia indaga su una rapina avvenuta questa mattina, intorno alle ore 8.30 in corso dei Mille, nella filiale Roccella-Guarnaschelli. Uno dei componenti della banda, arrivata a bordo di scooter e motocicli di grossa cilindarata, ha atteso che una delle guardie giurate della Sicurtransport scendesse dal mezzo con il sacco di contanti per aggredirlo alle spalle e portarglielo via. Alla vista degli agenti i criminali hanno esploso diversi colpi. Il bottino ammonterebbe a circa 100 mila euro.

Dopo la sparatoria uno di loro è rimasto ferito ed è stato bloccato, per poi essere trasportato in ospedale. Si tratta di Gaetano Castiglione, 42 anni, finito a terra con lo scooter in via Laudicina. "Mentre guidava il ciclomotore - spiegano dalla Questura - ha tentato di sparare alle volanti che lo inseguivano. Tanto che una nostra vettura ha il vetro infranto". La banda armata sapeva quando e dove colpire. Una rapina durata una manciata di minuti, studiata a tavolino. Uno dei banditi è entrato in azione, ha puntato la guardia giurata, gli ha sfilato la pistola e sotto la minaccia dell’arma gli ha sottratto i contanti custoditi in una sacca per poi allontanarsi. Ma proprio in quel momento è arrivata una pattuglia della Squadra mobile che ha cercato di sventare l’assalto.

Gli agenti sono scesi dall’auto con le pistole in pugno nel tentativo di fermare i rapinatori. “Sono stati esplosi diversi colpi di pistola, ma due malviventi - spiegano dalla Questura - sono riusciti a scappare. Lungo il tragitto dell’inseguimento sono state trovate alcune pistole”. Mentre dalla sala operativa disponevano in zona una serie di posti di blocco per intercettare i fuggitivi, altri agenti hanno preso in custodia il rapinatore rimasto ferito. Castiglione avrebbe riportato qualche graffio nella caduta, rendendo necessario il trasporto al pronto soccorso del Buccheri La Ferla. Poi è stato trasferito all'ospedale Civico dove si trova tutt’ora piantonato dalla polizia.

Ad aprire il fuoco sarebbero stati i rapinatori che, alla vista delle divise, si sono sentiti in trappola. Proseguono le indagini per fare luce sul colpo per il quale non è escluso che ci potesse essere un basista. La polizia cerca le riprese della videosorveglianza o di altre telecamere piazzate nei paraggi. Sul posto è intervenuta anche la scientifica per analizzare i bossoli e le armi trovate. Si indaga per capire se gli autori del blitz di questa mattina possano essere gli stessi di altri precedenti colpi, come quello avvenuto a Misilmeri a danno di un altro portavalori della Sicurtransport o quello di via Albiri, a Falsomiele, che ha fruttato circa 100 mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

  • Homepage
  • Ultim'ora
  • Cronaca
  • Zone e Quartieri
  • Sport
  • Politica
  • Eventi
  • Cinema
  • Economia e Lavoro
  • Salute
  • Attualità
  • Ambiente
  • Video
  • Foto
  • Notizie dall'Italia
  • Meteo
  • Segnalazioni
  • Opinioni
PalermoToday è in caricamento