Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca Calatafimi / Viale della Regione Siciliana, 226

Sequestrano la moglie del direttore per rapinare un ufficio postale

Nel mirino il responsabile della filiale di viale Regione Siciliana nei pressi di corso Calatafimi. Quattro malviventi sono entrati in casa del dirigente e hanno preso in ostaggio la moglie. Ma la donna è riuscita a liberarsi e a dare l'allarme

L'ufficio postale di viale Regione Siciliana

La moglie del direttore di un ufficio postale di viale Regione Siciliana è stata sequestrata da malviventi che volevano così ricattare il marito per costringerlo ad aprire la cassaforte. Ma la donna è riuscita a liberarsi e la rapina è fallita. E' accaduto stamattina all'alba, dove sull'episodio sono in corso indagini della polizia.

Secondo quanto ricostruito, quattro malfattori sono penetrati nell'abitazione del dirigente postale in un centro della provincia e hanno preso in ostaggio la moglie, che è stata immobilizzata e imbavagliata. Uno dei banditi è rimasto in casa con lei, mentre gli altri tre hanno ordinato al funzionario di portarli con la sua auto nell'agenzia delle Poste da lui diretta, in viale Regione Siciliana nei pressi di corso Calatafimi.

Ma la donna è riuscita frattanto a liberarsi e ha dato l'allarme. I malfattori sono così fuggiti, abbandonando anche l'auto usata per raggiungere l'abitazione del direttore delle Poste. Sulla vettura sono in corso rilievi della polizia scientifica.

Si tratta del secondo caso di tentativo di rapina con sequestro nel giro di un mese. L'8 giugno ad essere preso di mira era stato il direttore dell'ufficio postale di piazza Sturzo. Anche in quel caso in colpo non è andato a segno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestrano la moglie del direttore per rapinare un ufficio postale

PalermoToday è in caricamento