Palermitano sequestrato nel parcheggio di una discoteca, picchiato e rapinato: 2 arresti

Quarantacinquenne tenuto in ostaggio perché volevano che rivelasse i codici del bancomat e della carta di credito. E' successo nella notte tra sabato e domenica in provincia di Treviso

Lo hanno picchiato, derubato e tenuto in ostaggio perchè volevano che lui rivelasse i codici del bancomat e della carta di credito. Il protagonista del racconto della notte da incubo è un palermitano di 45 anni. Adesso i carabinieri hanno arrestato un 20enne e un 23enne di Maddaloni (Caserta). E' successo tra le province di Treviso e Venezia. La vittima è stata sequestrata nel parcheggio di una discoteca e malmenata. 

La rapina

L'episodio risale alla notte tra sabato e domenica. Il 45enne stava riposando nella sua macchina prima di tornare a casa, dopo una serata all'interno di un locale di Spresiano. I due giovani inizialmente gli hanno chiesto un passaggio. Vedendo che non c'era modo di convincere il palermitano (che non li conosceva), lo hanno aggredito e si sono fatti consegnare le chiavi, il cellulare e il portafogli. 

Il sequestro 

Uno di loro si è messo al volante dell'auto del 45enne, l'altro si è seduto dietro insieme alla vittima. Hanno guidato a lungo, almeno una trentina di chilometri, fino a Caposile e qui hanno deciso di fermarsi nelle vicinanze di un bar. Per gli investigatori, stando alla prima testimonianza fornita dal palermitano, i sequestratori volevano sapere i codici delle carte per raggiungere una banca e prelevare. Questo spiegherebbe l'averlo tenuto così a lungo in ostaggio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'arresto

Fortunatamente un passante si è accorto di ciò che stava accadendo e ha lanciato l'allarme. I militari, raggiunta l'auto, hanno raccolto dal 45enne una veloce descrizione dei due sequestratori e non molto distante li hanno fermati, mentre vagavano a piedi dopo aver abbandonato il bottino. Entrambi sono stati arrestati per sequestro di persona e rapina. La vittima ha riportato una prognosi di 15 giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stretta anti covid, ecco l'ordinanza: mascherine all'aperto, divieto di stazionare in strada

  • Il "re del pollo fritto" arriva a Palermo, apre il colosso Kfc: 40 nuovi posti di lavoro

  • Virus, verso una nuova ordinanza: mascherine obbligatorie all'aperto e stretta sulla movida

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Giorgia Davì, la baby modella che porta un po' di Palermo alla Milano Fashion Week

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento