Cronaca Oreto-Stazione / Via Oreto, 406

Si finge un cliente, prende il biglietto e poi gira dietro il bancone: rapina alle Poste di via Oreto

Un uomo disarmato è entrato nell'agenzia che si trova all'altezza di via dell'Orsa minore nascondendo il suo volto dietro una mascherina. Arrivato il suo turno si è diretto verso un cassiere e lo ha minacciato: "Dammi tutto quello che hai". Bottino da mille euro

L'agenzia postale di via Oreto

E' arrivato alle Poste e ha seguito con discrezione il suo piano. Quindi è entrato in agenzia, ha preso il biglietto e atteso pazientemente il turno. "Buongiorno, prego", ha detto il cassiere prima di restare spiazzato dalla reazione dell'utente che ha girato dietro il bancone, lo ha minacciato e gli ha detto: "Dammi tutto quello che hai". Una rapina è stata messa a segno alle 19 di ieri alle Poste di via Oreto dove sono intervenuti gli agenti delle volanti.

A lanciare l'allarme sono stati gli stessi dipendenti dopo la fuga del malvivente che è riuscito a portare via circa mille euro. I testimoni hanno fornito agli investigatori una descrizione sommaria del rapinatore. Al vaglio anche le immagini delle telecamere di videosorveglianza che potrebbero aver ripreso l'ingresso dell'uomo e il percorso che avrebbe fatto per allontanarsi. Da chiarire l'eventuale presenza di un complice, magari rimasto all'esterno a bordo di un'auto o uno scooter.

Più o meno com lo stesso modus operandi un uomo di mezza età ha rapinato pochi giorni fa la filiale della Banca popolare dell'Emilia Romagna di via Uditore. Una volta entrato infatti il rapinatore ha atteso il suo turno e poi ha puntato una pistola - con ogni probabilità un’arma giocattolo senza tappo rosso - verso un impiegato costringendolo a consegnare un bottino da circa 2 mila euro.

Risale invece al 26 aprile l’assalto organizzato da una banda ai danni di una rivendita di tabacchi di via Telesino, zona Uditore. In quell’occasione i rapinatori sono riusciti a impossessarsi di decine di stecche di sigarette, Gratta e vinci e denaro per poi scappare a bordo di due scooter. Sull’episodio indagano i carabinieri che hanno passato al setaccio le immagini salvate nell'hard disk dell'impianto di videosorveglianza interno.

Tre giorni prima altri rapinatori avevano assaltato due corrieri che stavano girando per la città con il furgone per consegnare la merce nelle varie tabaccherie della città. La banda ha bloccato gli autotrasportatori dalle parti di via Gino Zappa tenendoli sotto tiro con una pistola e in pochi minuti è riuscita a portare via decine di scatole per il valore complessivo di oltre 5 mila euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si finge un cliente, prende il biglietto e poi gira dietro il bancone: rapina alle Poste di via Oreto

PalermoToday è in caricamento