menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spari in via Ugo La Malfa, donne rapinate durante una riunione

Momenti di terrore all'interno di Palazzo Tiffany, dove era in corso un incontro tra rappresentanti della "Tupperware", multinazionale che vende prodotti per la casa. Una testimone: "Sono stati momenti di panico, poi quello sparo..."

Armati di pistola hanno fatto irruzione nel bel mezzo di una riunione, alla quale stavano partecipando delle rappresentanti, tutte donne. Il tempo di rapinare le vittime, arraffare il bottino (effetti personali, soldi e perfino oggetti per la casa) e fuggire in sella a uno scooter. Momenti di terrore in via Ugo La Malfa, all'interno di Palazzo Tiffany. I due malviventi protagonisti dell'assalto, hanno sparato due colpi in aria, prima di fare perdere le tracce.

E' successo poco dopo le 13. Secondo le informazioni che arrivano dalla Questura pare che le donne fossero impegnate in una riunione tra rappresentanti della "Tupperware", multinazionale statunitense dedita alla produzione e distribuzione di utensili per la cucina e articoli in materiale plastico per la casa e il tempo libero. A un certo punto si sono materializzati i due rapinatori - entrambi col volto coperto - armati di pistola. Hanno fatto irruzione nella sala (entrado dalla bretella dell'autostrada Palermo-Mazara, al civico 7731) e poi uno di loro ha esploso un colpo sul tetto, forandolo.

"Sono stati dei momenti di panico - dice a PalermoToday Giovanna D'Amico - e poi quello sparo. Ancora non riesco a calmarmi. Quando li ho visti arrivare mi sono sentita morire, soprattutto perchè per un attimo non vedevo più mio figlio, che poi ho cercato di mettere in salvo". Una donna incinta - in stato di shock - è stata soccorsa. 

Sono in corso le indagini della polizia. Sul posto sono intervenuti anche gli uomini della Scientifica, oltre ai sanitari del 118. In azione anche i carabinieri. Gli investigatori stanno visionando le immagini della videosorveglianza. Da capire come facevano i malviventi a sapere della riunione e quale fosse il loro reale obiettivo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento