Rapinatori scatenati, nel mirino due passanti alla Kalsa e una profumeria in zona Libertà

L'ultimo colpo in via Torremuzza dove un avvocato e un turista sono stati accerchiati e aggrediti da un gruppetto di giovani. Bottino: 100 euro e uno smartphone. Nel pomeriggio invece è toccata all’attività Cocoon Naïma di via Cordova. Indaga la polizia

Via Torremuzza (foto Google street view)

Due passanti alla Kalsa e una profumeria in via Cordova nel mirino dei malviventi. Sono due le rapine messe a segno tra ieri sera e la scorsa notte e sulle quali ora indaga la polizia. L’ultima in ordine di tempo è avvenuta in via Torremuzza, a pochi passi dalla chiesa di Santa Teresa, dove due uomini - un avvocato e un turista - son stati accerchiati intorno all’unada una banda di giovani. Secondo quanto riferito alla polizia sono stati aggrediti e costretti a consegnare loro un portafogli con documenti e 100 euro e uno smartphone.

Quando ormai la banda di giovani aveva fatto perdere le proprie tracce tra le stradine della Kalsa le due vittime, ancora sotto shock, hanno chiamato il 113 e chiesto l’intervento delle volanti. Sul posto anche i sanitari del 118 che hanno prestato soccorso all'avvocato al turista. Dopo aver ascoltato il loro racconto gli agenti hanno avviato le indagini per risalire all’identità dei rapinatori che avrebbero agito senza armi, facendo leva solo sulla forza del “branco”.

Poche ore prima, in zona Libertà, un rapinatore è entrato in azione nella profumeria Cocoon Naïma di via Filippo Cordova intorno alle 20. Stando a una prima ricostruzione si tratterebbe di un uomo di mezza età che ha agito con il volto nascosto in parte da uno scaldacollo. Il bandito avrebbe minacciato le dipendenti costringendole a svuotare la cassa. Il bottino ammonta a circa 200 euro. Anche su questo episodio indaga la polizia che ha acquisito le immagini di alcune telecamere di videosorveglianza.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    La coca sul camper e il maxi giro d'affari: "Che sono 300 chili di fumo? Un pelo di m..."

  • Cronaca

    Ha il reddito di cittadinanza ma viene sorpreso a Sferracavallo mentre lavora in nero

  • Cronaca

    Milano, l'autista palermitano è ubriaco: 66 parrocchiani in gita devono cambiare bus

  • Cronaca

    Fece esplodere una pen drive che ferì un poliziotto: Unabomber palermitano in manette

I più letti della settimana

  • Ha il reddito di cittadinanza ma viene sorpreso a Sferracavallo mentre lavora in nero

  • Falsi incidenti per truffare le assicurazioni, scoperta altra banda: 16 arrestati e 25 indagati

  • Incidenti finti, lacrime vere: "Mattoni per rompermi il braccio, piangevo ma non si fermavano"

  • La banda dei falsi incidenti, i nomi delle 41 persone coinvolte

  • "Ha provato a toccarmi", papà di una dodicenne picchia bidello di una scuola del Villaggio

  • Fiumi di droga da Calabria e Campania: smantellata banda, 19 arresti

Torna su
PalermoToday è in caricamento