Venerdì, 6 Agosto 2021
Cronaca

In gioielleria per comprare orologio, poi picchiano il titolare e la madre: presi

Protagonisti dell'assalto - avvenuto a Dronero, in provincia di Cuneo - due palermitani, che avrebbero anche cercato di legare le vittime ma senza riuscirci. Poi l'intervento dei carabinieri e dei clienti di un bar vicino. Nei guai un ragazzo di 18 anni e un cinquantenne

Si sarebbero presentati in gioielleria per l’acquisto di un orologio. Ma mentre il titolare stava preparando la confezione lo hanno aggredito a calci e pugni, per poi scagliarsi con la madre del commerciante che si trovava nel retro del negozio. E' stato un sabato pomeriggio di terrore quello vissuto nel centro di Dronero, in provincia di Cuneo, e che ha visto protagonisti due palermitani. Dopo avere assaltato la gioielleria uno dei banditi, Samuele Giuseppe Filippone, 18 anni, di Palermo, è stato subito bloccato da un carabiniere fuori servizio, poco distante dal luogo della rapina. E come si legge su La Stampa un presunto complice, Pietro Perez, cinquantenne anche lui di Palermo, è stato poi fermato in serata e trasferito in carcere al Cerialdo.  

Durante l’assalto il titolare della gioielleria e la madre sono stati picchiati. Secondo una prima ricostruzione i palermitani avrebbero poi cercato di legare i due. Nel frattempo la donna è però riuscita a fuggire in strada e a chiedere aiuto. E' seguita una colluttazione tra i rapinatori e alcuni clienti di un bar vicino intervenuti i soccorso del gioielliere.

A quel punto i palermitani, che hanno agito a volto scoperto, si sono dati alla fuga a piedi nelle strade del centro storico. Scattato l’allarme sono intervenute pattuglie dei carabinieri anche da Cuneo che hanno passato al setaccio le strade della zona. Il palermitano di 18 anni, Samuele Giuseppe Filippone, è stato trasferito sotto scorta all’ospedale di Cuneo: ha riportato alcune ferite. Non è da escludere che ci fosse anche un terzo uomo a fare da palo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In gioielleria per comprare orologio, poi picchiano il titolare e la madre: presi

PalermoToday è in caricamento