Cronaca Pallavicino / Viale della Resurrezione

Viale della Resurrezione, rapinatori armati assaltano un furgone carico di sigarette

Il colpo intorno alle 7,15. I banditi entrati in azione erano due e sono fuggiti a bordo di un'auto, forse una Fiat Punto rubata per l'occasione. Indagano i carabinieri

(foto archivio)

Ancora un assalto a un furgone carico di sigarette. Due rapinatori armati di pistola e vestiti di scuro sono entrati in azione stamattina, intorno alle 7,15, in viale della Resurrezione, all'altezza di Villa Magnisi. Avrebbero approfittato della sosta di un corriere, impegnato nel consueto giro di consegne, per sorprenderlo alle spalle, minacciarlo puntandogli contro l'arma e rubargli 8 scatoloni pieni di "bionde".

Stando a una prima ricostruzione i rapinatori sarebbero arrivati a bordo di un'auto di colore scuro, forse una Fiat Punto, con ogni probabilità rubata per mettere a segno la rapina. Non si esclude però che ci fosse un terzo complice rimasto a bordo del mezzo con il motore lasciato acceso, pronto a spingere il piede sull'acceleratore per garantire la fuga.

Dopo l'allarme lanciato dall'autotrasportatore sono intervenuti i carabinieri del Nucleo radiomobile e della compagnia San Lorenzo per ascoltare il racconto della vittima, raccogliere i primi elementi e avviare le ricerche in zona. Al vaglio anche le immagini di alcune telecamere di videosorveglianza che potrebbero aver ripreso qualche indizio utile per le indagini.

L’ultimo colpo del genere risale a un mese fa, in via Partanna Mondello. Il modus operandi appare simile e non si esclude che i responsabili siano sempre gli stessi. In quell'occasione i rapinatori erano riusciti a scappare con un bottino di oltre 5 mila euro. Due settimane prima un’altra rapina, in via Luigi Einaudi, quartiere Zen. Ai banditi erano bastati pochi minuti e qualche minaccia per accaparrarsi almeno 5 colli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viale della Resurrezione, rapinatori armati assaltano un furgone carico di sigarette

PalermoToday è in caricamento