rotate-mobile
Cronaca Via Simone Gulì

"Vi ammazziamo, abbiamo una pistola": rapinano furgone carico di sigarette, arrestati

Due uomini di 34 e 38 anni sono finiti in carcere: il colpo era stato messo a segno in via Simone Gulì, all'Acquasanta, lo scorso 8 settembre. Poi le lunghe indagini della polizia

Sono ritenuti i responsabili della rapina a un furgone che trasportava tabacchi. Due uomini di 34 e 38 anni, sono finiti in carcere con l'accusa di aver messo a segno la rapina via Simone Gulì, all'Acquasanta. Il colpo è stato messo a segno lo scorso 8 settembre quando il mezzo di una ditta, incaricata della distribuzione dei tabacchi in città, stava scaricando alcuni colli di sigarette nei pressi di una rivendita.

Rapinato corriere in via Gulì, le immagini | Video

I due indagati sono entrati in azione coi volti coperti da mascherine e cappello, dopo esser arrivati a bordo di due bici elettriche. Quindi avevano minacciato di morte i dipendenti, facendo intendere di essere armati di pistola e avevano prelevato 4 scatole di sigarette, poi riposte dentro contenitori della spazzatura poco distanti.  

"Approfittando della presenza di un complice, indagato in stato di libertà per favoreggiamento reale, il cui compito era di vigilare la refurtiva - dicono dalla polizia - i due si sono cambiati i vestiti e sono tornati con un mezzo più comodo per recuperare le sigarette nascoste. Nel frattempo, però, un terzo uomo, a bordo di un’ape, aveva tentato di portar via i cartoni nascosti dentro i cassonetti ed era stato fermato dal complice di vedetta. Le sigarette, rivendute sul mercato, avrebbero potuto raggiungere un valore commerciale vicino ai 10 mila euro". Dalla questura aggiungono: "Le indagini sono state condotte con la visione certosina dei sistemi di videosorveglianza presenti in quella zona oltre che dalle intercettazioni".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Vi ammazziamo, abbiamo una pistola": rapinano furgone carico di sigarette, arrestati

PalermoToday è in caricamento