menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto archivio)

(foto archivio)

Corso Tukory, colpo in farmacia: rapinatore armato fugge con l’incasso

Un uomo ha fatto irruzione, pistola in pugno, nell'attività commerciale "Del Vespro" e ha minacciato il titolare, costretto a consegnare l'incasso di circa 500 euro. Poi la fuga. Lo scorso dicembre un'altra rapina, con tanto di ostaggio, da Lidl in via Messina Marine

Irruzione alla farmacia "Del Vespro", in corso corso Tukory, dove un rapinatore ha minacciato il titolare e "ripulito" la cassa. L'uomo avrebbe messo a segno il colpo assieme ad un complice. Ad entrare in azione stamattina un giovane armato di pistola, che in pochi minuti ha seminato il panico. Dopo aver arraffato il bottino è riuscito a guadagnarsi la fuga verso l’esterno, facendosi strada fra i clienti e raggiungendo il complice all'esterno.

Il malvivente ha scavalcato il bancone con un balzo ed ha svuotato il registratore di cassa, all’interno del quale c’erano circa 500 euro. Sul posto sono intervenuti gli agenti di polizia che, dopo aver ascoltato il racconto di alcuni testimoni, hanno avviato le ricerche nella zona. Gli agenti hanno inoltre acquisito le immagini delle telecamere del circuito di videosorveglianza interno, che potrebbe aver immortalato qualche dettaglio utile per le indagini.

Lo scorso 31 dicembre (ma la notizia è stata resa nota solo oggi) un rapinatore armato di pistola ha invecerapinato il supermercato Lidl di via Messina Marine. Un uomo con la pistola in pugno è entrato, ha minacciato una cassiera per prendere i contanti e poco dopo si è trovato al cospetto dell'adetto ai "servizi fiduciari" di un istituto di vigilanza privata. Quindi non una guardia giurata armata.

Il malvivente, preso alla sprovvista, ha puntato l’arma sul petto dell’uomo che istintivamente ha portato la mano dietro la schiena come se avesse voluto impugnare anche lui la pistola. A quel punto il rapinatore, sentendosi in difficoltà, ha preso in ostaggio una donna prima di essere costretto a fuggire da qualche cliente che, per allontanarlo, gli ha lanciato addosso panettoni e altri prodotti in vendita al supermercato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento