menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Emanuele Cardinale

Emanuele Cardinale

Rapina e sequestra automobilista, poi si lancia dal ponte dell'Ammiraglio: arrestato  

La vittima un giovane palermitano che si trovava a bordo della sua Opel Corsa in corso dei Mille. Per catturare l'attenzione di una pattuglia dei carabinieri ha suonato il clacson ripetutamente. Il malvivente è fuggito. E' stato preso poco dopo

Alle quattro del mattino in corso dei Mille si è entrato all'interno di un'Opel Corsa, con a bordo un giovane, e minacciandolo con un coltello si è fatto consegnare i soldi che aveva in tasca: circa 45 euro. Non contento, ha costretto il malcapitato a guidare verso piazza Scaffa. Emanuele Cardinale, palermitano di 40 anni, però non è riuscito a portare a termine il suo piano: è finito in manette con l'accusa di rapina, sequestro di persona, violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

Il giovane da lui sequestrato, mentre guidava ha visto una “Gazzella” dei carabinieri in servizio e per farsi notare ha iniziato a suonare ripetutamente il clacson e a gesticolare. I militari, del nucleo radiomobile, hanno capito e fermato l'auto. La vittima è scesa dal mezzo e Cardinale è scappato gettandosi dal ponte Ammiraglio, alto circa tre metri. Pensando di seminare le forze dell'ordine il fuggitivo si è immerso in un acquitrino, tra i pilastri del ponte. I carabinieri lo hanno raggiunto e arrestato recuperando anche il denaro sottratto in precedenza, restituito poi al proprietario.

Cardinale è stato trattenuto nella camera di sicurezza del comando in attesa del rito direttissimo. Dopo la convalida dell’arresto, è stato trasferito nel carcere “Pagliarelli” a disposizione dell’autorità giudiziaria.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento