Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca Borgo Nuovo

Rapinata una donna in casa, rubata una pistola: presi due fratelli

E' successo a Borgo Nuovo. Il colpo risale alla notte della vigilia di Natale: a essere presa di mira è stata una quarantenne che era in casa da sola. Allertata da rumori provenienti da altre stanze, la donna ha sorpreso due uomini che l'hanno minacciata con un coltello

Antonino e Massimo Bova

I carabinieri hanno arrestato due fratelli di 37 e 26 anni, autori di una rapina a una donna in un appartamento a Borgo Nuovo. Si tratta di due volti noti alle forze dell'ordine, Massimo e Antonino Bova. Il colpo risale alla notte della vigilia di Natale: a essere presa di mira è stata una quarantenne che era in casa da sola. Allertata da rumori provenienti da altre stanze, la donna ha sorpreso due uomini a rovistare tra gli effetti personali: dietro la minaccia di un coltello la malcapitata è stata costretta a non reagire e a non chiedere aiuto.

I malviventi si sono impossessati di una pistola revolver marca ”Franchi”, calibro 38 special e relative 50 cartucce, regolarmente detenuta dal padre della vittima, riuscendo a fuggire da una finestra calandosi grazie ad un canale di scolo. La donna ha avvertito i carabinieri. Grazie ai dettagli forniti dalla vittima i militari hanno ricostruito subito le fasi concitate del blitz, identificando in un amen i due fratelli, poi rintracciati nelle loro abitazioni.

Durante le perquisizioni domiciliari i carabinieri hanno rinvenuto 7 munizioni “civili” e “militari”. Uno dei due fratelli è stato denunciato per i reati di “ricettazione” e “detenzione illegale di munizionamento da guerra”. I fratelli, tratti in arresto con l’accusa di rapina in concorso aggravata, sono stati portati quindi all'“Ucciardone” in attesa del giudizio di convalida.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinata una donna in casa, rubata una pistola: presi due fratelli

PalermoToday è in caricamento