rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca Resuttana-San Lorenzo / Via Alcide De Gasperi, 26

"Direttore apri la cassaforte, ti conviene", ma suona l’allarme e il colpo sfuma: preso

L'episodio nella filiale della Banca Sella di via Alcide de Gasperi. In manette un 37enne che dopo la fuga è stato fermato in strada dalla polizia. Messo alle strette ha confermato di essere responsabile dell'assalto

Ha tentato l’assalto in banca, ha afferrato per un braccio un dipendente e lo ha minacciato: "Direttore apri la cassaforte, ti conviene". Poi è stato costretto alla fuga a causa dell’allarme e poco dopo è stato catturato in strada dagli agenti di polizia. Ieri mattina è stato arrestato in via Alcide de Gasperi il 37enne Giacomo Giambruno, accusato della tentata rapina nella filiale della Banca Sella.

L’episodio intorno alle 11. Giambruno è entrato nell'istituto di credito fingendosi un cliente, disarmato e a volto scoperto. Si è rivolto a uno dei cassieri chiedendo informazioni sull’apertura di un conto corrente. All’improvviso ha fatto un balzo, ha scavalcato il bancone e ha minacciato il dipendente intimidendogli di consegnare il denaro.

A quel punto è intervenuto un collega del cassiere e il malvivente, convinto che fosse il direttore della banca, lo ha preso per il braccio e ha minacciato anche lui affinché aprisse la cassaforte. Il dipendente però è riuscito a liberarsi dalla presa e ha spinto il maniglione antipanico di una porta dell’istituto bancario facendo scattare l’allarme, così da sollecitare l’intervento della polizia. Quindi la fuga a piedi.

Pochi minuti dopo sono arrivati diversi equipaggi della polizia che hanno subito avviato le ricerche. "Gli agenti - spiegano dalla Questura - hanno notato e immediatamente bloccato un uomo corrispondente, per abbigliamento e tratti somatici, al presunto rapinatore. Quest’ultimo, vistosamente affannato, si è finto sorpreso per il controllo, ma incalzato dagli agenti ha ammesso le proprie responsabilità".

La sua confessione è stata confermata dalle immagini delle videocamere di sorveglianza e dalle testimonianze dei clienti e dei dipendenti. Giambruno, volto noto alle forze dell’ordine, è stato accompagnato negli uffici della Questura per gli accertamenti di rito: ora dovrà rispondere del reato di tentata rapina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Direttore apri la cassaforte, ti conviene", ma suona l’allarme e il colpo sfuma: preso

PalermoToday è in caricamento