menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La polizia davanti alla filiale di piazza Don Bosco

La polizia davanti alla filiale di piazza Don Bosco

Piazza Don Bosco, tenta rapina in banca ma qualcosa va storto: colpo in fumo

L'allarme è partito dalla filiale della Banca Popolare Sant'Angelo. Sul posto è arrivata la polizia, ma il malvivente era già fuggito. Tre volanti hanno avviato nella zona le ricerche del giovane rapinatore

Tentata rapina banca in piazza Don Bosco. Un giovane di circa 25 anni ha provato a mettere a segno un colpo nella filiale Banca Popolare Sant'Angelo che si trova non lontano dall'incrocio con via Marchese di Roccaforte. Ha provato ad entrare fingendosi un cliente e chiedendo di aprire la porta con il maniglione antipanico, probabilmente per evitare che il metal detector individuasse l'arma che portava addosso.

Una delle dipendenti, da dietro la porta, ha sentito "puzza di bruciato" e ha temporeggiato per trattenere il rapinatore il più possibile. Nel frattempo il direttore, che ha visto tutta la scena dai monitor del sistema di videosorveglianza, ha lanciato l'allarme alla polizia. L'impiegata, interrogata dai poliziotti, ha fornito loro un'accurata descrizione del malvivente: alto all'incirca un metro e ottanta centimetri, con i baffi e un dilatatore nell'orecchio.

Al momento della tentata rapina indossava un giubbotto blu della Colmar e un paio di pantaloni di colore verde. Trovato all'interno della filiale un foglio scritto a mano, forse dallo stesso rapiantore, che potrebbe tornare utile ai fini dell'indagine. Tre volanti si sono lanciate all'inseguimento sfrecciando in direzione dello stadio "Renzo Barbera", mentre altri poliziotti hanno chiesto di acquisire le immagini riprese dalle telecamere a circuito interno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento