menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapina da 70 mila euro con parrucche e occhiali da sole: condannati a 8 anni

Accolte le richieste dell'accusa: niente assoluzione per i due palermitani protagonisti dell'assalto. Il colpo era stato messo a segno ad Ancona. Dopo avere rinchiuso in un ufficio sette persone tra impiegati e clienti, riuscirono a impossessarsi del denaro custodito nelle casse

Otto anni di reclusione e interdizione perpetua dai pubblici uffici: è la condanna inflitta ai due palermitani, Antonio Mirabelli di 56 anni e Antonino Di Mauro di 54, per la rapina commessa il 21 dicembre del 2012 ai danni della filiale di San Giovanni Teatino della Banca Popolare di Ancona.

Quel pomeriggio i due erano entrati a volto coperto in banca poco prima dell'orario di chiusura e con un taglierino minacciarono clienti e impiegati. Una volta ottenuto il codice per aprire la cassaforte, si impossessarono di circa 70 mila fra euro e valuta straniere. Vennero identificati e denunciati dai carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile di Chieti nell'aprile del 2016 dopo lunghissime indagini. Adesso il collegio ha accolto in pieno le richiesta dell'accusa: la difesa dei due imputati palermitani aveva chiesto l'assoluzione.

I due avevano fatto irruzione in banca con parrucche ed occhiali da sole. Dopo avere rinchiuso in un ufficio sette persone tra impiegati e clienti, riuscirono ad arraffare il denaro custodito nelle casse e subito dopo fuggirono a piedi per le vie limitrofe facendo perdere le loro tracce.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento