Cronaca Carini / Corso Italia

Rapina in banca a Carini, arrestati altri 2 componenti della banda

In tre lo scorso 7 gennaio hanno assaltato la filiale di Banca Nuova in corso Italia. Uno dei malviventi è stato fermato dai carabinieri 2 giorni dopo col bottino in auto. Grazie alle immagini delle telecamere la polizia ha identificato gli altri due complici

La polizia ha chiuso il cerchio su una banda composta da tre rapinatori che lo scorso 7 gennaio ha assaltato una banca a Carini. Gli uomini della Squadra Mobile - diretta da Rodolfo Ruperti - ha eseguito un'ordinanza di custodia cautelare, disposta dalla sezione Gip del Tribunale su richiesta della Procura, a carico di Manuel Di Caccamo (21 anni) e Francesco D'Oca (23), entrambi pregiudicati per reati contro il patrimonio.

IL FILM DELLA RAPINA/VIDEO

I due sono accusati di aver compiuto la rapina insieme a Orazio Anania, arrestato dai carabinieri due giorni dopo l’assalto. Anania fu trovato in possesso del bottino della rapina, occultato sotto il sedile lato conducente della sua vettura in un plico sigillato in cellophane trasparente, riportante la scritta Nuova Carini.

Il denaro fu facilmente ricollegato alla rapina in banca, avvenuta contro l'istituto di credito Banca Nuova in corso Italia. Il bottino, 1.600 euro, era in monete da 50 centesimi, confezionate in cilindretti avvolti da carta. Fu possibile ricostruire la dinamica della rapina e, quindi, come Anania avesse fatto ingresso nei locali facendo da “apripista” ai complici, seguito da Di Caccamo, rimasto però incastrato tra le due porte, a causa dell’attivazione del dispositivo di blocco automatico. D'Oca invece sarebbe rimasto all’esterno della banca a fare da palo.

L’indagine sulla rapina è stata condotta dai Falchi della sezione Contrasto al crimine diffuso. I poliziotti, dopo avere analizzato le immagini dell’impianto di videosorveglianza interno ed esterno della banca e degli esercizi commerciali limitrofi, sono riusciti ad acquisire le caratteristiche fisico-somatiche dei complici fuggiti immediatamente dopo la rapina. I malviventi sono stati riconosciuti e identificati. Oggi è scattato l'arresto e la misura degli arresti domiciliari in attesa del processo.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina in banca a Carini, arrestati altri 2 componenti della banda

PalermoToday è in caricamento