rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca

Rapina shock in banca, 15 ostaggi legati con fascette: presi 2 palermitani

In manette due giovani di 19 e 29 anni, fermati dopo avere provato il colpo grosso in un istituto di credito di Firenze

Hanno tentato il colpo grosso in trasferta, ma qualcosa non è andata per il verso giusto e sono stati bloccati dalla polizia. In manette due rapinatori palermitani, di 19 e 29 anni, fermati dopo avere provato a rapinare una banca di Firenze. Sarebbero stati in quattro a fare irruzione nella filiale della "Banca Toscana". I rapinatori sono entrati in azione con il volto coperto con sciarpe e cappelli, tranne il diciannovenne, che è entrato in banca per primo confondendosi tra le persone in attesa del proprio turno.

Una volta entrati tutti e quattro, i palermitani hanno costretto impiegati e clienti, 15 persone in tutto, a radunarsi in una stanza, per poi immobilizzare i polsi dei malcapitati con delle fascette da elettricista. Gli ostaggi sono stati chiusi a chiave nel locale, mentre il direttore è stato costretto sotto minaccia ad aprire la cassaforte temporizzata. Sono state fasi assai concitate.

A quel punto la centrale dell'istituto di vigilanza privata ha contattato il direttore il quale, minacciato dai malviventi, ha mentito assicurando che l'apertura si era verificata per errore. I vigilantes, insospettiti, hanno comunque chiesto l'intervento della polizia. I rapinatori - preoccupati - sono scapati al suono delle sirene, lasciando a terra uno zaino con i soldi. La polizia è riuscita a fermare due palermitani, mentre gli altri sono ancora ricercati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina shock in banca, 15 ostaggi legati con fascette: presi 2 palermitani

PalermoToday è in caricamento