Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca Resuttana-San Lorenzo / Via Nuova

Colpirono un giovane con un pugno alla testa, poi lo rapinarono: presi due fratelli

I fatti risalgono allo scorso 4 maggio. I due malviventi di 17 e 18 anni, residenti a Cruillas, offesero e strapparono il cellulare dalle mani ad un 25enne che si trovava a bordo di un bus. Il giovane impaurito scese da mezzo. I fratelli lo seguirono e lo aggredirono in via Nuova

Avrebbero colpito con un pugno alla testa un 25enne palermitano per poi rapinarlo. Con questa accusa gli agenti del Commissariato San Lorenzo hanno arrestato due fratelli di 17 e 18 anni, M.G. e M.A., residenti a Cruillas. I fatti risalgono allo scorso 4 maggio. Tutto ebbe inizio poco dopo la mezzanotte. L'aggressione e la rapina si consumarono in via Nuova ma le offese iniziatono prima, a bordo di un autobus della linea notturna. Il 25enne fu preso di mira da due giovani che oltre a prenderlo in giro gli strapparono dalle mani il cellulare. L'autista intervenne e restituì il telefono al 25enne che, terrorizzato, scese dal mezzo alla fermata di Villa Adriana. I due malviventi però lo seguirono e all’altezza di via Nuova mentre uno continuava ad offenderlo, l’altro lo aggredì e gli strappò con forza lo zaino, all'interno del quale c'erano il cellulare, alcuni effetti personali e pochi spiccioli. Poi fuggirono.

Immediatamente dopo la denuncia, sono iniziatele le indagini dei poliziotti. Grazie alle immagini relative al sistema di video sorveglianza installato all’interno del mezzo pubblico, agli ulteriori importanti riscontri acquisiti attraverso il traffico telefonico del cellulare rubato alla vittima e agli accertamenti anagrafici, gli agenti sono riusciti a risalire ai due fratelli, già per altro conosciuti per i loro precedenti. Il 17enne è stato trasferito nell'istituto penale per minorenni mentre per il 18enne sono scattati i domiciliari. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpirono un giovane con un pugno alla testa, poi lo rapinarono: presi due fratelli

PalermoToday è in caricamento