Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca Montepellegrino / Via Monte Pellegrino

Rapinò l’Astoria fingendosi cliente, la polizia ferma un pregiudicato

Il colpo fu messo a segno lo scorso 22 luglio intorno a mezzanotte. Il malvivente minacciò un dipendente della reception facendosi consegnare 4 mila euro dalla cassaforte. Ma le telecamere hanno ripreso le fasi del colpo

Fingendosi cliente lo scorso luglio riuscì a rapinare l’Astoria Palace di via Montepellegrino minacciando un dipendente con un coltello. Pochi secondi di assalto che fruttarono quattro mila euro. Ma il malvivente non aveva fatto i conti con le telecamere della struttura alberghiera, che hanno ripreso tutto e hanno permesso gli investigatori della Mobile – guidati da Carmine Mosca - tre mesi dopo di individuarlo e fermarlo. (GUARDA LE IMMAGINI DELLA RAPINA)

Lo scorso 22 luglio intorno alla mezzanotte A.V., pregiudicato di 46 anni, fece ingresso nei locali della struttura ricettiva, fingendosi cliente. La messinscena durò pochi secondi fin quando il malvivente non ha estratto da un sacchetto un coltello con il quale ha minacciato l’impiegato della reception di consegnare il denaro contenuto nella cassettina ed in cassaforte. L’assalto durò pochi secondi e fruttò quasi 4.000 euro al malvivente che, pur di racimolare il bottino, aveva sfidato a volto scoperto le numerose telecamere disseminate lungo l’intero perimetro esterno dell’albergo oltre che all’interno.

L’assalto rappresentò l’ennesimo episodio di un fenomeno, quello delle rapine ad alberghi, nel recente periodo divenuto quasi di punta in città e che tanto clamore sui media ed allarme sociale avrebbe suscitato. I poliziotti, proprio grazie alle telecamere, hanno integralmente ricostruito le fasi di approccio alla rapina e di fuga del malvivente. Tra i tanti particolari immortalati dalle telecamere, compreso quello non secondario del volto del rapinatore, anche quello della vettura utilizzata per raggiungere l’Astoria Palace, una fiat Panda una cui ruota era priva di copricerchio.

Anche grazie a questo particolare il malvivente è stato identificato. La perquisizione domiciliare effettuata dai poliziotti è servita anche a far rinvenire lo stesso abbigliamento indossato dall’uomo durante la rapina. Gli agenti lo hanno intercettato e posto in stato di “fermo” che, nelle prossime ore, dovrà essere convalidato dall’Autorità Giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinò l’Astoria fingendosi cliente, la polizia ferma un pregiudicato

PalermoToday è in caricamento