Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Il furto al cinema, la rapina agli anziani: presa la "banda dei fantasmi", 13 arresti

Blitz dei carabinieri a Termini Imerese: tra le accuse anche tentata estorsione, ricettazione e spaccio di droga. Tra gli episodi "portati alla luce" c'è pure un'incursione al cinema per rubare la macchinetta dei popcorn (valore di mille euro)

"Siamo come dei fantasmi, non ci prenderanno mai". Si vantavano così al telefono alcuni degli uomini arrestati oggi nel corso dell'operazione chiamata non a caso "Ghostbuster". Un maxi blitz - quello messo a segno all'alba di oggi dai carabinieri - che ha portato all'arresto di 13 persone a Termini Imerese per tentata estorsione, furto aggravato, rapina, ricettazione e spaccio di sostanze stupefacenti. Le indagini - che si riferiscono al periodo che va dal gennaio al marzo 2017 - hanno consentito di individuare due distinti "gruppi criminali" attivi a Termini "che avevano creato allarme sociale nel territorio".

Le porte del carcere si sono spalancate per Calogero Costanza, 39 anni; Marco Landriscina, 43 anni; Giacomo Cirlincione, 23 anni; Dario Costanza, 23 anni; Salvatore Cassar, 33 anni; e Jonathan Cassar, 24 anni. Sono stati disposti, invece, gli arresti domiciliari per Eugenio Billeci, 31 anni; Giuseppe Chiara, 42 anni; Salvatore Bellaville, 20 anni; e Nicasio Concialdi, 25 anni. Obbligo di dimora con presentazione alla polizia giudiziaria, invece, per un 20enne di Trabia, un 20enne di Termini Imerese e un 38 enne di Trabia.

I colpi messi a segno dalle due bande sono state ricostruite attraverso intercettazioni telefoniche ed ambientali e sono state supportate da servizi di osservazione, pedinamenti e riscontri operativi. In particolare è stata ricostruita una rapina commessa a due anziani nella loro abitazione, durante la quale i malviventi sono riusciti a rubare oltre 5 mila euro in contanti, e il furto effettuato nel cinema Eden. "Qua sparirono una macchinetta professionale per fare i popcorn, dal valore superiore ai mille euro e numerose bevande e snack - spiegano i carabinieri -. Proprio da quest’ultimo episodio prende il nome l’indagine operata dalla compagnia di Termini Imerese, perché i responsabili, nel corso di conversazioni registrate, si vantavano di aver agito talmente bene che le forze dell’ordine avrebbero dovuto ricercare dei fantasmi".

In azione i militari della compagnia di Termini Imerese, con il supporto di personale del nucleo cinofili di Palermo, del nono Elinucleo di Palermo Boccadifalco e dei colleghi del 12° reggimento carabinieri “Sicilia”. "Sia la rapina ai due anziani, che il blitz nel cinema sono stati episodi che hanno destato importante clamore nella comunità di Termini Imerese - dicono i carabinieri -. L’operazione di oggi è l’ennesima dimostrazione che non esistono zone franche dell’illegalità e che l’opera delle forze dell’ordine deve essere costante e concreta perché lo Stato continui ad essere un riferimento insostituibile e tangibile".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il furto al cinema, la rapina agli anziani: presa la "banda dei fantasmi", 13 arresti

PalermoToday è in caricamento