Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Resuttana-San Lorenzo / Via Restivo Empedocle

Rapinarono anziana in ascensore fingendosi operai: presi

La polizia ha arrestato due uomini di 33 e 28 anni, autori dell'assalto in via Empedocle Restivo. Decisive le indicazioni fornite dalla malcapitata. I malviventi sono entrati in azione con un trapano in mano

Via Empedocle Restivo

Si sono finti operai, con tanto di trapano in mano, per intrufolarsi nell'androne di un palazzo e derubare una donna. La polizia ha individuato gli autori di una violenta rapina compiuta nell’ascensore di un palazzo di via Empedocle Restivo ai danni di una anziana. In manette R.S., di 28 anni e G.G., di 33. La rapina è stata messa a segno lo scorso 10 novembre. La vittima è stata notata dai due quando, a piedi, stava facendo rientro a casa. Proprio grazie al trapano i malviventi sono riusciti ad ottenere facile accesso nello stabile nel quale si stanno svolgendo lavori di ristrutturazione.

L'anziana ha aperto il cancello esterno, poi è stata "scortata" dai due fantomatici operai, fino all’arrivo in ascensore. Qua è scattata l'aggressione: i malviventi le hanno tappato la bocca e le hanno sfilato dal dito due fedi nuziali, compresa quella del marito defunto, un terzo anello ed un paio di orecchini, prima di darsi alla fuga.

La donna, stordita e scossa emotivamente, ha chiamato la polizia. Poi le indagini, condotte dalla sezione “Crimine diffuso” della Squadra Mobile palermitana. Gli agenti hanno effettuato una prima scrematura di pregiudicati per reati contro il patrimonio. Sono così giunti ai due malviventi. Decisiva la descrizione dettagliata fornita dall'anziana. Uno di loro ha ammesso le responsabilità. Il trapano è stato riconsegnato. I due hanno raccontato di avere ceduto ad un ricettatore i monili sottratti alla malcapitata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinarono anziana in ascensore fingendosi operai: presi

PalermoToday è in caricamento