menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Zona Notarbartolo, pedina anziana e la rapina mentre aspetta l'ascensore: arrestato

I carabinieri hanno inchiodato un 39enne a distanza di 20 giorni dall'episodio che è avvenuto in via Nunzio Morello: "In pochi secondi l’uomo le si è avvicinato, ha scambiato con lei qualche parola, poi le ha bloccato la bocca con una mano e le ha strappato via gli orecchini"

E' accusato di avere rapinato una donna di 85 anni davanti all'ascensore di casa. I carabinieri della stazione Palermo Crispi hanno arrestato un 39enne palermitano (G.G. le sue iniziali), volto noto alle forze dell’ordine, a distanza di 20 giorni dai fatti. Era il 27 febbraio quando l'anziana stava rientrando nella propria abitazione in via Nunzio Morello, nella zona di via Notarbartolo.

"Mentre aspettava l’ascensore al piano terra del palazzo - spiegano dal comando dell'Arma - nel giro di una manciata di secondi l’uomo le si è avvicinato, ha scambiato con lei qualche parola, poi le ha bloccato la bocca con una mano, intimandole di non parlare, e le ha strappato via gli orecchini, dandosi alla fuga".

Il 39enne avrebbe approfittato dell’apertura del portone del condominio da parte dell’anziana per seguirla all’interno. Poi sono patite le indagini. "L’acquisizione delle immagini di videosorveglianza di una vicina agenzia funebre - dicono dal comando dei carabinieri - ha mostrato un'auto che si è accostata di fronte al portone: dalla vettura è poi sceso l’uomo (che successivamente è stato riconosciuto dalla vittima come il rapinatore) e solo dopo mezzo minuto l’arrivo della 85enne a piedi. Questa circostanza ha fatto desumere che l’indagato conoscesse già l’indirizzo della vittima, e che l’avesse pedinata. Le aggravanti riconosciute sono state quindi la minorata difesa, e l’età della vittima (ultrasessantacinquenne), che è stata perfettamente in grado di riconoscere il rapinatore (il quale aveva tra l’altro agito con il volto semicoperto dalla mascherina anti Covid) e di descriverne nel dettaglio perfino l’abbigliamento".

Le indagini, successivamente svolte anche attraverso l’analisi del profilo social del rapinatore, hanno permesso ai carabinieri di identificarlo con certezza. La donna, in seguito alla rapina, ha riportato ferite ai lobi, dai quali il rapinatore aveva strappato via gli orecchini in oro: nonostante lo spavento è riuscita a chiedere l’aiuto di una commerciante che ha subito chiamato i soccorsi. Il 39enne si trova adesso in carcere al Pagliarelli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento