menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Picchiati e rapinati nel cuore della movida, notte da paura per 8 giovani

Nel mirino una comitiva di ventenni. Mentre si stavano dirigendo alle loro auto, sono stati fermati in via Bandiera con una banale scusa da 5 malviventi. Durante l'aggressione rubati smartphone e contanti. Tre di loro sono finiti in ospedale. Indaga la polizia

Pestati e rapinati al termine di un sabato sera come tanti altri. La polizia indaga su un'aggressione avvenuta durante il weekend, alle cinque del mattino di domenica, in via Bandiera. Una comitiva di 8 ragazzi, alcuni dei quali provenienti da Trabia e Termini Imerese, sono stati avvicinati con una scusa da cinque rapinatori che li hanno picchiati brutalmente per poi portare via due smartphone e qualche portafoglio. Al vaglio delle forze dell'ordine le immagini delle telecamere di sicurezza dei negozi vicini.

I giovani, perlopiù ventenni, stavano tornando alle proprie auto per rientrare a casa quando i banditi si sono avvicinati con una banale scusa. Dopo aver spiegato il "problema", ovvero che una delle loro auto avrebbe ostruito l'ingresso di un garage, è partita la raffica di calci e pugni. I ragazzi del secondo gruppetto, che si trovavano a qualche metro di distanza, si sono lanciati in difesa dei primi, diventando anche loro vittime dell'aggressione. Tra i malcapitati anche una donna, le cui urla hanno attirato l'attenzione dei vicini che hanno prontamente segnalato il fatto alle forze dell'ordine. E così sul posto si sono fiondate alcune volanti della polizia, che hanno raccolto tutte le informazioni possibili nel tentativo di rintracciare i componenti della banda.

Tre giovani sono stati soccorsi dall'ambulanza e trasportati all'ospedale Civico. Ad uno di loro è stata riscontrata una sospetta lesione al timpano, un altro ne è uscito con un occhio gonfio, mentre il terzo si sarebbe addirittura fratturato una costola. Gli altri avrebbero riportato solo qualche escoriazione alle braccia e alla schiena. Gli investigatori, raccolto l'identikit dei criminali, potrebbero già essersi fatti un'idea sugli autori della rapina. Dalle telecamere di sicurezza piazzate nel quartiere potrebbe arrivare qualche conferma sulla loro identità. Come avvenuto in passato, dalla Questura consigliano di evitare strade buie e desolate, soprattutto nel fine settimana, preferendo piuttosto vie più trafficate e frequentate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento