menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I due falchi sequestrati

I due falchi sequestrati

Rapaci protetti venduti sul web (a 200 euro ciascuno): denunciato

Detenzione illegale e ricettazione: a finire nei guai è stato un uomo di 35 anni. Due esemplari di Falco tinnunculus (gheppio), sono stati sequestrati dal Corpo Forestale

Aveva messo in vendita sul web esemplari di uccelli rapaci di "primo piumaggio e primo volo". Un palermitano di 35 anni (R.G. le iniziali), già noto alle forze dell’ordine, è stato denunciato dagli agenti del Corpo Forestale per detenzione illegale, ricettazione e vendita di rapaci. Due esemplari di Falco tinnunculus (gheppio), specie ricompresa nell'Appendice "II" della Convenzione internazionale di Washington, sono stati così posti sotto sequestro.

Gli uccelli, detenuti illegalmente e sprovvisti di ogni documentazione, erano stati messi in vendita a circa 200 euro ciascuno, con una disponibilità dichiarata sul web di cinque esemplari. "Questi rapaci - si legge in una nota - costituiscono oggetto di un lucroso mercato di specie particolarmente protette". 

Nel solo mese di giugno, il Corpo Forestale ha già messo a segno due operazioni volte a scardinare il mercato nero degli animali. I due piccoli falchi sono stati affidati, in custodia giudiziale, al centro di Recupero di Fauna Selvatica di Ficuzza.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento