Impianto di recupero a fuoco e centri di raccolta saturi: Rap sospende ritiro degli ingombranti

"Per pochi giorni" si legge nel sito dell'ex municipalizzata, che solo ora ha dato comunicazione all'utenza. L'incendio nella piattaforma di Ecogestioni Sereco (a Santa Flavia), dove vengono portati questi rifiuti, si è verificato giovedì scorso. Servizio in tilt e le discariche aumentano

Una discarica di ingombranti

La Rap sospende il servizio gratuito di ritiro a domicilio degli ingombranti. "Per pochi giorni" si legge nel sito dell'azienda pubblica di raccolta e smaltimento dei rifiuti.

Una comunicazione tardiva perché già da qualche giorno il servizio è in tilt: giovedì scorso infatti è andata a fuoco parte della piattaforma di recupero degli ingombranti che si trova a Santa Flavia. E' qui infattin nell'impianto di Ecogestioni Sereco, società che ha vinto l'appalto di ritiro presso i Ccr e successivo smaltimento di questa tipologia di rifiuti, che finiscono gli ingombranti di Palermo.

L'incendio ha nei fatti bloccato i conferimenti e Rap non ha quasi più spazio nei centri comunali di raccolta. Da inizio settimana alcuni cittadini segnalano infatti che Rap non riceve più conferimenti. L'azienda adesso fa sapere che "nei prossimi giorni è obbligata a limitatare i servizi minimi essenziali dei Ccr".

"Scusandoci per il disagio arrecato ma non dipeso dalla Rap - precisa il direttore generale Roberto Li Causi - sarà nostra cura alla ripresa del servizio darne specifica comunicazione alla cittadinanza. I Ccr comunque restano aperti per tutte le altre tipologie di rifiuto compreso i Raee (Rifiuti apparecchiature elettriche ed elettroniche) ed elettrodomestici 'bianchi' tipo lavatrici e frigoriferi".

I sei giorni di blocco intanto hanno aggravato un fronte storicamente in emergenza come quello degli ingombranti. Se gli abbandoni per strada sono esempio lampante di un'inciviltà diffusa dei palermitani; la Rap dal canto suo, al netto dei problemi legati alla contingenza, non è finora riuscita a contrapporre un servizio efficiente. E le discariche aumentano, con la città che resta invasa dagli ingombranti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: in Sicilia negozi chiusi la domenica e nei festivi

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • "Caricate i posti o la Sicilia diventa zona rossa": bufera per l'audio del dirigente della Regione

  • Utile come un termometro, aiuta a scoprire le polmoniti: perché comprare un saturimetro

  • Dal nuovo Riina al nipote di Michele Greco, boss ballano la techno: spot shock di Klaus Davi

  • Tamponi nelle scuole, l'Asp rende noto il calendario: ecco gli istituti coinvolti

Torna su
PalermoToday è in caricamento