Dopo i raid vandalici e i furti 19 telecamere vigileranno sulla scuola Falcone allo Zen

Ad annunciarlo è stato il ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese, durante un question time alla Camera, rispondendo a un'interrogazione presentata dal Movimento 5 Stelle: "Sin da subito è stata disposta l'intensificazione dei servizi di vigilanza da parte della stazione dei carabinieri"

La scuola Falcone allo Zen avrà finalmente un impianto di videosorveglianza. Diciannove occhi elettronici vigileranno sull'istituto, sempre più spesso diventato bersaglio di vandali. Solo nelle ultime settimane si sono verificati due episodi di furti e devastazione. Ad annunciare  l'intensificazione dei controlli è stato il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese durante un question time alla Camera, rispondendo a un'interrogazione presentata dal Movimento 5 Stelle. "In relazione all'ultimo evento verificatosi ai danni dell'istituto Giovanni Falcone - ha spiegato Lamorgese - il prefetto ha anche effettuato un sopralluogo sul posto. Il Comune di Palermo ha già in programma l'installazione di 19 telecamere perimetrali e, a seguito della ricognizione delle misure anti intrusione, è stato predisposto nei prossimi giorni un intervento finalizzato al miglioramento dei sistemi di difesa passiva. Sin da subito è stata disposta l'intensificazione dei servizi di vigilanza da parte della stazione dei carabinieri".

La scuola Falcone è certamente tra le più bersagliate, ma non è la sola. Durante il lockdown sono stati diversi gli istituti sotto attacco. "Il ministero dell'Interno - ha assicurato la titolare del Viminale - segue con particolare attenzione ogni attacco diretto alle istituzioni scolastiche nella consapevolezza che queste rappresentano presidi di legalità, soprattutto in quei quartieri caratterizzati da una situazione socio-economica particolarmente delicata connessa a una presenza aggressiva della criminalità mafiosa".

Per Lamorgese "le scuole sono impegnate fortemente nella diffusione della cultura della legalità  anche mediante iniziative volte a combattere la dispersione scolastica attraverso il pieno coinvolgimento delle famiglie e quindi a sottrarre alla criminalità un serbatoio da cui attingere. Gli episodi segnalati sono stati oggetto d'esame del comitato provinciale Ordine e Sicurezza pubblica, a seguito del quale il prefetto di Palermo ha disposto approfondimenti anche in funzione della prossima ripresa delle attività didattiche in presenza. Va ricordato che nell'intera provincia, dall'1 gennaio fino al 14 giugno, sono stati impiegati più di tremila appartenenti ai reparti di prevenzione crimine che hanno proceduto tra l'altro, a 11 arresti, 45 denunce, al controllo di più di novemila persone e di circa cinquemila veicoli".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Siamo soddisfatte  - hanno commentato le deputate del Movimento 5 Stelle Roberta Alaimo e Vittoria Casa - che il ministero dell'Interno segua con particolare attenzione i ripetuti e gravi episodi di vandalismo registrati nelle ultime settimane ai danni delle scuole di Palermo ad opera di ignoti. Ci rassicura che tali episodi - come affermato dal ministro - siano stati da subito oggetto di immediato esame in seno al comitato provinciale ordine e sicurezza pubblica a seguito del quale il prefetto di Palermo ha disposto i necessari approfondimenti del caso e ha immediatamente coinvolto le istituzioni competenti, in particolare Regione e Comune di Palermo per predisporre una comune strategia per scongiurare reiterarsi di ulteriori episodi”. “Il ministro - hanno aggiunto Alaimo e Casa - durante il suo intervento ha comunicato che il Comune di Palermo ha in programma di installare 19 telecamere perimetrali nell’istituto ‘Falcone’ allo Zen e che ha deciso di potenziare i sistemi di sicurezza passiva di cui il plesso è già dotato. Oltre a questo, siamo felici di apprendere che è stata disposta l'intensificazione dei servizi di vigilanza da parte della locale stazione carabinieri. Come Movimento 5 Stelle siamo soddisfatti dalla risposta del Ministro al nostro Question Time e  dell'attenzione riservata a questa vicenda da tutte le altre forze istituzionali. Vigileremo affinché il Comune di Palermo dia seguito all’impegno preso nel più breve tempo possibile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stretta anti covid, ecco l'ordinanza: mascherine all'aperto, divieto di stazionare in strada

  • Virus, verso una nuova ordinanza: mascherine obbligatorie all'aperto e stretta sulla movida

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

  • Reddito di cittadinanza, per il mese di sospensione potranno essere chiesti i buoni spesa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento