Zen, nuovo raid alla scuola Falcone Sabato era stata visitata da Profumo

Il ministro dell'Istruzione aveva assicurato "una maggiore presenza dello Stato". Ma nella notte pavimento e porte sono stati imbrattati con la vernice. Il commissario Latella pensa alle guardie giurate del Coime

Scuola Falcone imbrattata

“Spero che la scuola migliori e che possiate trovarne una migliore e più pulita. La scuola è importante, è il primo riferimento nella società. Prometto una maggiore presenza dello Stato”. Questa la risposta del ministro dell’Istruzione Francesco Profumo ad una bambina che gli chiedeva se lui manderebbe i suoi figli in una scuola dello Zen. Ma della presenza dello stato, nonostante la visita di sabato del Ministro, ancora nulla. E infatti nella notte l’istituto comprensivo Giovanni Falcone è stato nuovamente vandalizzato: pavimento e porte sono stati imbrattati con la vernice.

L'ultimo assalto alla scuola risale a poco più di 10 giorni fa. Quando di notte alcuni teppisti hanno bruciato Zen, altro raid alla scuola Falcone
centralina elettrica
dell'impianto d'allarme dell'istituto

Potrebbe interessarti: https://www.palermotoday.it/cronaca/raid-vandalico-scuola-falcone-zen-17-febbraio-2012.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/PalermoToday/115632155195201
. A questo punto. Il commissario del Comune, Luisa Latella, sta valutando se affidare il controllo della scuola alle guardie giurate del Coime che presidiano ville e giardini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“L’ennesimo raid dimostra la necessità di un intervento massiccio perché le scuole siano dei presidi di educazione alla legalità, alla promozione della civile convivenza e del bene comune. Un impegno su cui la prossima amministrazione comunale che guiderà la città di Palermo, insieme alle istituzioni locali e nazionali, deve dispiegare il massimo delle risorse e delle energie possibili. Le scuole sono i principali agenti dell’emancipazione dalla povertà e dalla subcultura mafiosa, nonché della crescita sociale e civile. Importanti anche le attività pomeridiane all'interno delle scuole, possibili solo con la riorganizzazione e il distaccamento di personale comunale”. Lo dichiara Fabrizio Ferrandelli, candidato alle primarie del centrosinistra del 4 marzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: scatta il coprifuoco dalle 23

  • Ordinanza di Orlando, divieti non solo in centro: "Ecco le strade dove non ci si potrà fermare"

  • Conte firma il nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata l'ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, Musumeci gela tutti: "Prima o poi arriveremo alla chiusura totale"

  • Regione, nuova stretta anti Covid: locali chiusi alle 23, dad nei licei e trasporti dimezzati

  • Piazza di Mondello, chiuso ristorante: "Bagno senza sapone e lavoratori in nero"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento