Meli, terzo raid in un mese e mezzo Stamane 1.600 studenti a casa

Nella notte dei vandali hanno svuotato un estintore rendendo impossibile il normale svolgimento delle attività che riprenderanno di pomeriggio. Il preside: "Non possiamo fare supposizioni sui colpevoli". Indagini in corso

Il liceo classico Meli

E' successo per la terza volta in poco più di un mese. Il liceo classico Meli di via Aldisio ha subito un miniraid che ha costretto i 1.600 alunni a saltare le lezioni. E' stato, infatti, nuovamente svuotato uno degli estintori della scuola. "Le attività - ha dichiarato il preside Salvo Chiaramonte - grazie all'egregio lavoro dei collaboratori scolastici riprenderanno già nel pomeriggio. Abbiamo sospeso l'attività didattica per la mattinata di oggi a causa dei fumi che gli estintori emettono". L'ultimo episodio risale ad appena 15 giorni fa.

I responsabili non si conoscono ancora anche se polizia e carabinieri sono già stati allertati e hanno già effettuato i sopralluoghi di rito. Al preside chiediamo se è possibile che gli autori siano gli stessi alunni che vogliono saltare le lezioni: "Non possiamo fare supposizioni sui colpevoli - ha risposto Chiaramonte -. Ne sapremo di più dalle forze dell'ordine".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento