rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Palazzo Reale-Monte di pietà / Via Giovan Battista Pagano

"Io così muoio": momenti di tensione in tribunale, ragazzo dà in escandescenze davanti al giudice

E’ successo questa mattina al Palazzo di giustizia. Protagonista un giovane, sottoposto a una misura cautelare e accompagnato stamattina in aula dalla polizia per sottoporsi al giudizio per direttissima

Non avrebbe "gradito" la decisione del giudice e poco prima che si concludesse l’udienza avrebbe dato in escandescenze, dimenandosi e minacciando di farsi del male. "Io così muoio", ha urlato un uomo mentre si trovava disteso per terra con le manette ai polsi, davanti al palazzo nuovo del tribunale, e gli agenti cercavano di immobilizzarlo e tranquillizzarlo.

E’ successo questa mattina al palazzo di giustizia. Protagonista un uomo sottoposto all'obbligo di firma per maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale, accompagnato stamattina in aula dalla polizia per sottoporsi al giudizio per direttissima. L’udienza si è conclusa con il pronunciamento del giudice che ha disposto per lui il trasferimento in carcere.

Appresa la decisione il ragazzo avrebbe avuto uno scatto di ira, minacciando di ferirsi pur di non andare in cella. Gli agenti lo avrebbero preso sotto braccio per accompagnarlo fuori ma lui avrebbe iniziato a sbattere la testa contro i muri e contro le pareti dell'ascensore, provocandosi anche dei tagli ai polsi e perdendo molto sangue. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri in servizio al tribunale e i sanitari del 118.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Io così muoio": momenti di tensione in tribunale, ragazzo dà in escandescenze davanti al giudice

PalermoToday è in caricamento