Senegalese di 19 anni picchiato dal branco: identificato secondo aggressore

Il pestaggio di Partinico, nei guai un operaio edile di 37 anni. Decisive per la sua identificazione sarebbero state le immagini delle videocamere che si trovavano nella piazza in cui è avvenuto l'episodio

I carabinieri di Partinico

Identificato anche il secondo uomo che negli scorsi giorni avrebbe insultato e picchiato il senegalese di 19 anni a Partinico. Si tratta di Lorenzo Rigano, 37 anni, operaio edile. Decisive per la sua identificazione sarebbero state le immagini delle videocamere che si trovavano nella piazza in cui è avvenuto l'episodio. Rigano è cugino del primo uomo coinvolto nel pestaggio dell'africano, Gioacchino Bono, operaio di 34 anni. I due sono indagati per lesioni personali aggravate aggravate dall'odio razziale. Il senegalese era fermo in bici davanti a un bar, poi l'aggressione. La vittima, che ha presentato denuncia, è stata sentita ieri dal pm Gery Ferrara. Le indagini non sono concluse perché all'aggressione hanno partecipato altre persone ancora non identificate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Nuovo Dpcm "spacca weekend" e spostamenti vietati: si cambia colore tra sabato e domenica?

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore: la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Musumeci chiede la zona rossa a Conte: "Altrimenti firmo io l'ordinanza"

  • Nuovo Dpcm: Governo conferma l'ipotesi dello stop all'asporto per i bar dopo le 18

  • La quindicenne costretta a prostituirsi: "Mi davano anche 150 euro a rapporto, ero un oggetto"

Torna su
PalermoToday è in caricamento