Cronaca

Le due amiche morte nell'incidente di viale Regione: "Alessia era lucida e non era al cellulare"

L'esito degli accertamenti della Procura dopo il tragico impatto avvenuto il 3 maggio all'altezza del sottopasso di piazzale Einstein in cui persero la vita Chiara Ziami e Alessia Bommarito, che era alla guida: "Nessuna conversazione attiva al momento dello schianto, tracce di alcol ma ben al di sotto dei limiti previsti"

Le due ragazze morte nell'incidente, Chiara Ziami e Alessia Bommarito

Alessia Bommarito, la ragazza di 23 anni che era alla guida della Panda con la quale, assieme all'amica Chiara Ziami di 22 anni, si era schiantata in viale Regione Siciliana, non era né sotto l'effetto di droga né sotto l'effetto di alcol, ma non era neppure distratta dal cellulare. E' questo l'esito degli accertamenti compiuti dalla Procura sul terribile incidente avvenuto il 3 maggio scorso all'altezza del sottopasso di piazzale Einstein, in cui le due giovani avevano perso la vita e diverse persone rimaste ferite, perché erano stati coinvolti altri cinque mezzi.

Il video dell'incidente

Dopo l'acquisizione del video dello schianto, in cui si vedeva arrivare la Panda ad una velocità maggiore rispetto alle altre auto e poi sterzare improvvisamente, tanto da finire nella corsia opposta, il procuratore aggiunto Ennio Petrigni e il sostituto Anna Battaglia avevano sostanzialmente escluso una responsabilità di terzi nel sinistro. Dai primi accertamenti, inoltre, era stata esclusa anche la possilità che Alessia Bommarito potesse essere stata colpita da un malore. Gli esami tossicologici e quelli sui tabulati telefonici hanno consentito ora di scartare anche l'ipotesi che la giovane alla guida potesse non essere lucida o che stesse utilizzando il telefono mentre guidava.

Nel sangue di Alessia Bommarito sono state trovate tracce di alcol, ma ben al di sotto dei limiti previsti dalla legge e quindi non tali da alternarne i riflessi. Dal suo cellulare, inoltre, non sarebbero spuntate conversazioni attive in concomitanza con l'incidente. Sulla Panda, assieme alle due amiche, c'era anche un ragazzo, rimasto ferito. E' stato sentito dagli investigatori, ma non ricorda nulla di quei momenti in cui, dopo la brusca sterzata, Bommarito aveva completamente perso il controllo del mezzo.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le due amiche morte nell'incidente di viale Regione: "Alessia era lucida e non era al cellulare"

PalermoToday è in caricamento