I due immigrati aggrediti alla Zisa, fermati quattro giovani pregiudicati

Secondo gli investigatori sarebbero loro i colpevoli del pestaggio ai danni dei due extracomunitari dello Sri Lanka. Uno di loro è stato ridotto in fin di vita. L'accusa è tentato omicidio

Quattro fermi per l'aggressione razzista alla Zisa

Quattro pregiudicati sono stati fermati dalla polizia con l’accusa di tentato omicidio. Secondo gli investigatori sarebbero stati loro una settimana fa ad aggredire due giovani dello Sri Lanka, fino a ridurne uno, Naguleashwaran Subramaniam, in fin di vita. I poliziotti del commissariato Zisa-Borgo Nuovo,  in collaborazione con la Squadra mobile, hanno effettuato dei fermi nei confronti di quattro pregiudicati con l’accusa di  tentato omicidio in concorso. Si tratta di tre giovani della Zisa: Vincenzo Cilona, 20 anni; Massimiliano D’Alba, 20 anni; Salvatore Savignano 23 anni; e di uno di Mezzomonreale, Salvatore Di Giovanni, 18 anni.

L'episodio è accaduto alla Zisa intorno alle 3 di notte. Mentre i due amici stavano bevendo una birra per festeggiare il compleanno dell'altro extracomunitario, Yoganathan Mohanraj. "E' stata una aggressione razzista - aveva raccontato quest'ultimo - perchè già da tempo quei ragazzi ci minacciano e ci lanciano pietre quando siamo in strada. Li riconoscerei e l'ho detto anche alla polizia". I due, che lavorano in un locale del centro, avevano finito il proprio turno e avevano deciso di festeggiare bevendo una birra per strada, quando "all'improvviso - ricorda Yoganathan - quei dieci sono arrivati alle spalle. Ci hanno colpiti con caschi e mazze, urlando 'ci fate schifò e poi ci hanno lanciato bottiglie. Erano davanti a un locale che sta aperto tutta la notte e secondo me erano ubriachi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dalle indagini subito avviate i poliziotti sono arrivati ad un gruppo di giovani che staziona nei pressi di una panineria di via Imperatrice Costanza che già precedentemente si erano resi autori di un’aggressione non denunciata  per paura di ritorsioni. I poliziotti hanno prima fermato Cilona con l’accusa di tentato omicidio e nel proseguo delle indagini gli altri tre giovani.  
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'entrata da Mondello, poi il volo su via Libertà: attesa per l'esibizione delle Frecce Tricolori

  • Donna incinta positiva al Coronavirus ricoverata al Cervello: è tornata a Palermo da Londra

  • Mega rissa a Ballarò, in trenta si affrontano a pugni e sprangate: ferito anche un bambino

  • Incidente tra via Libertà e via Notarbartolo, medico cinquantenne muore dopo 10 giorni

  • Sembra un'ape ma non è, in estate arriva il bombo: come riconoscere questo insetto

  • Negativa a 3 tamponi, torna positiva al Covid: "Così sono ripiombata nell'incubo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento