menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Palermo si sta male: qualità della vita, la classifica è impietosa

Nove i parametri presi in considerazione, dal lavoro alla criminalità, passando per sistema salute e tenore di vita. In testa c'è Mantova, peggio di Palermo solo sei città su 110

Soltanto sei città (su 110 totali) sono messe peggio di Palermo. A rivelarlo è la classifica annuale della qualità della vita nelle città italiane pubblicata da ItaliaOggi-Università La Sapienza di Roma. Nove i parametri presi in considerazione: affari e lavoro, ambiente, criminalità, disagio sociale e personale, popolazione, servizi finanziari e scolastici, sistema salute, tenore di vita, tempo libero.

Palermo compare negli ultimi posti della classifica: è 104esima e ha scalato una posizione rispetto allo scorso anno. Dietro ci sono Caltanissetta (105esima), che perde dieci posizioni, Trapani, Agrigento (107esima), che perde un punto, Napoli, Siracusa (109esima), che perde cinque posizioni rispetto allo scorso anno. In Italia, stando ai rilevamenti, fa peggio solo Crotone. Rispetto ai 1000 punti totalizzati da Mantova, prima città in classifica, Palermo mostra un divario che appare incolmabile, totalizzando la miseria di 88,20 punti.

Nel complesso, nel 2016 sono 56 su 110 le province nelle quali la qualità della vita è risultata buona o accettabile, contro le 53 della passata edizione. Tradotto in termini di popolazione significa che il 53,9% della popolazione italiana vive in territori dove la qualità della vita è scarsa o insufficiente (contro il 56,6% dello scorso anno), pari a 32 milioni 732 mila residenti (erano 34 milioni 420 mila nel 2015).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento