Cronaca

Pulizia bus Amat, Cisal: "Non si perdano 40 posti di lavoro"

Così Gianluca Colombino della Cisal Palermo e Luca Colletta della Cisal terziario, dopo la proroga concessa alla cooperativa Euroservice. "Perché non c'è una data certa?"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“La decisione di Amat di concedere una proroga alla cooperativa Euroservice per la pulizia degli autobus, scongiurando la revoca dell'appalto, è un primo segnale di attenzione dopo settimane di assordanti silenzi". Lo dicono Gianluca Colombino della Cisal Palermo e Luca Colletta della Cisal terziario.

"Ci lascia perplessi - proseguono i due sindacalisti - però che l’azienda conceda una proroga senza una data certa, ‘fino alla conclusione delle procedure per l'individuazione del nuovo contraente’: una formula che non fa stare per nulla tranquilli i 40 lavoratori. Né ci soddisfa l’eventuale paventato affidamento a Reset che, a fronte di 40 licenziamenti, gioverebbe ad appena 28 dipendenti mentre gli altri, oltre un migliaio, resterebbero a bocca asciutta. Per questo lanciamo un appello alle forze politiche perché si predisponga un bando che attivi la clausola sociale di garanzia occupazionale, peraltro prevista dal contratto applicato a tutela degli attuali lavoratori".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pulizia bus Amat, Cisal: "Non si perdano 40 posti di lavoro"

PalermoToday è in caricamento