Giovedì, 5 Agosto 2021
Cronaca

Palermo contro la povertà, bando per i senza dimora: "Accoglienza, ecco 72 posti"

Dagli uffici del Comune sottolineano: "Con questo intervento vogliamo realizzare tre poli notturni e diurni che forniscano anche l’orientamento e l’attivazione della residenza virtuale e un servizio unità di strada"

Pubblicato il nuovo bando sui servizi per le persone senza dimora. "Con questo intervento - fanno sapere dagli uffici del Comune - l’Amministrazione intende realizzare tre poli notturni e diurni che forniscono l’accoglienza, l’orientamento e l’attivazione della residenza virtuale e un servizio “unità di strada”. L’idea di fondo mira a trasformare il problema abitativo in opportunità per una comunità più coesa e per un nuovo modello di assistenza, coerente con le “Linee di indirizzo per il contrasto alla grave emarginazione adulta in Italia” che indicano quale riferimento fondamentale i percorsi “Housing first” (HF) e “Housing led” (HL)".

Secondo le definizioni contenute nelle linee di indirizzo per il contrasto alla grave emarginazione in Italia, è richiesto alll’ente aggiudicatario di erogare i seguenti servizi: dormitorio – struttura gestita con continuità nel corso dell’anno che prevede l’accoglienza degli ospiti durante le ore notturne; centro diurno per attività di accoglienza e socializzazione aperto tutto il giorno per lo svolgimento di attività specifiche per i propri ospiti; unità di strada per l’aggancio relazionale attraverso l’invio di operatori esperti nel contatto con tale tipologia di disagio che, con un mezzo idoneamente attrezzato, raggiungano i luoghi dove il fenomeno si manifesta maggiormente per somministrare beni di prima necessità e di pronto soccorso, idonei al soddisfacimento dei bisogni primari.

Per l’accoglienza diurna dovranno essere previsti 36 posti; per l’accoglienza notturna dovranno essere previsti 24 posti per ogni polo (20 accoglienza ordinaria e 4 accoglienza in emergenza), per un totale di 72 posti. Ogni polo dovrà garantire lo svolgimento di attività di integrazione, presa in carico complessa ed interventi multidimensionali e integrati di inclusione attiva.

"Continua - dichiarano il sindaco, Leoluca Orlando e l'assessore alla Cittadinanza Solidale, Giuseppe Mattina -  l'impegno dell'Amministrazione comunale in favore dell'inclusione e della presa in carico delle persone più fragili. I servizi previsti andranno a completare il sistema di presa in carico delle persone senza dimora e sosterranno il lavoro che le molteplici associazioni ed enti svolgono in questo momento a Palermo. L'utilizzo e la programmazione di servizi di Housing First portano innovazione e capacità di reale presa in carico e fuori uscita dalla grave marginalità adulta. La possibilità di accedere al Reianche per le persone senza dimora insieme a questi interventi - concludono Orlando e Mattina - ci permetterà di provare a contrastare con più efficacia la povertà". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palermo contro la povertà, bando per i senza dimora: "Accoglienza, ecco 72 posti"

PalermoToday è in caricamento