Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca Zen

Nonnino gestiva taverna fantasma allo Zen, ora rischia multa di 24 mila euro

Lo ha scoperto la polizia nel corso delle indagini sulla sparatoria avvenuta in via Fausto Coppi nelle scorse settimane. Nei guai un 80enne: "L'uomo lavorava in assoluta clandestinità, essendo sprovvisto di qualsiasi titolo autorizzatorio"

Un pub fantasma nel cuore dello Zen gestito da un uomo di 80 anni. Lo ha scoperto la polizia nel corso delle indagini sulla sparatoria avvenuta in via Fausto Coppi nelle scorse settimane. "Gli agenti si sono imbattuti in un fabbricato in lamiera che ha destato stupore e curiosità, in relazione alla sua destinazione d’uso", dicono dalla questura. Così è scattato il blitz. Sospetti che poi si sono rivelati fondati.

A entrare in azione sono stati gli agenti della Divisione di polizia amministrativa e sociale della questura che hanno accertato che "quel fabbricato fosse in realtà un’attività di somministrazione di bevande, gestito da un uomo con l’ambizione di farne una sorta di pub".

"Al suo interno, infatti - dicono dalla questura - il gestore, che per tanti anni aveva svolto il servizio di raccolta rifiuti, aveva scelto di adottare un arredamento quanto meno sui generis, facendo ricorso a centinaia di suppellettili, certamente recuperate durante la sua attività lavorativa, accumulate ed ammassate in una malriuscita e, per altro antigienica, ostentatazione da collezionista. In questo spazio, reso ancor più angusto dalle numerosissime cianfrusaglie, erano presenti due top in muratura, decine di bicchieri in vetro, due banconi frigo industriali contenenti birre e bevande analcoliche che l’ottantenne rivendeva per la somministrazione ai clienti, in assoluta clandestinità, essendo sprovvisto di qualsiasi titolo autorizzatorio".

Dopo i controlli l'attività commerciale è stata sequestrata ed all’uomo sono state contestate violazioni che comporteranno sanzioni la cui “forbice” è compresa tra quattromila e 24 mila euro. "I controlli allo Zen proseguiranno senza soluzione di continuità", hanno poi concluso dalla questura.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nonnino gestiva taverna fantasma allo Zen, ora rischia multa di 24 mila euro

PalermoToday è in caricamento