"Più fondi e riforma del reclutamento": sit in di protesta di docenti e ricercatori all'università

Manifestazione di fronte al pensionato Santi Romano. Il segretario generale Flc Cgil Palermo Fabio Cirino: "Ci aspettiamo che dalle promesse si passi ai fatti veri e non solo al raddoppio delle poltrone"

Sit in, con volantinaggio, della Flc Cgil Palermo e dell'Udu Palermo domani dalle 10 alle 12, di fronte al pensionato Santi Romano, all'interno della Cittadella universitaria. In occasione della mobilitazione nazionale dell'Università, come negli atenei delle principali città italiane, anche a Palermo docenti e ricercatori manifesteranno per chiedere, tra le tante cose, più risorse, un rifinanziamento pubblico adeguato, la riforma del reclutamento per Università ed enti di ricerca, l'eliminazione dei contratti para subordinati, la riforma del pre ruolo e l'aumento di almeno 200 milioni del Fondo integrativo statale per garantire il diritto allo studio delle studentesse e degli studenti.
 
“Nella legge di bilancio - dichiara il segretario generale Flc Cgil Palermo Fabio Cirino – non ci sono state le risposte che ci attendevamo per garantire il funzionamento delle Università né per risolvere il tema del lavoro precario, che riguarda un lavoratore su due degli addetti alla ricerca e alla didattica. Dobbiamo tenere alta l'attenzione sulla situazione di profonda crisi dell'Università che coinvolge tutte le sue componenti, e che attiene ai finanziamenti per il diritto allo studio, al  superamento del precariato, alla valorizzazione del personale. Col cambio al vertice del ministero – aggiunge Cirino - è avvenuto lo sdoppiamento dei ministeri e non la duplicazione dei fondi per l'università e la ricerca. Ci aspettiamo che dalle promesse si passi ai fatti veri e non solo al raddoppio delle poltrone. I problemi da affrontare restano tanti, è sempre più urgente  un rifinanziamento strutturale delle università per garantire il loro corretto funzionamento, un piano di reclutamento ordinato e ciclico che assorba il precariato storico, investimenti per un diritto allo studio universale”. Lo slogan della giornata nazionale di mobilitazione è “Un inverno caldo....”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • Viale Regione, rapinatori armati di coltello assaltano il Lidl: scatta il fuggi fuggi

  • Straordinario ritrovamento a Caltavuturo: scoperta strada del secondo secolo Dopo Cristo

  • Coronavirus, altri 65 nuovi casi in Sicilia: Palermo la provincia più colpita

  • Ragazzo scomparso da 11 giorni, l'angoscia della famiglia: "E' uscito a piedi e non è più rientrato"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento