rotate-mobile
Cronaca Piazza Verdi

"Scuole insicure e con spazi inadeguati": gli studenti tornano a protestare davanti al Teatro Massimo

I partecipanti sfileranno in corteo fino a Palazzo Comitini, dove incontreranno il sindaco Orlando: "Chiederemo fondi e risorse per risolvere i problemi"

Studenti in corteo domani mattina per accendere i riflettori sulle pessime condizioni in cui versano diverse scuole di città e provincia e sull'insufficienza degli spazi. La protesta, con partenza intorno alle 9,30 davanti al Teatro Massimo, è stata indetta dopo il distacco di alcuni pannelli dal controsoffitto della succursale del Vittorio Emanuele II e il crollo di una finestra all’Einsten. 

"L’insicurezza di alcuni locali - spiegano gli organizzatori della manifestazione - così come la mancanza di palestre e laboratori all'interno degli edifici sono da sempre oggetto di denuncia e protesta, ma a queste problematiche quest’anno se ne aggiungono altre legate alla crisi pandemica come l'assenza di sistemi di aereazione".

Gli studenti lamentano inoltre la rimozione di alcune aule autogestite o aule studio, che prima garantivano il confronto e attività promosse autonomamente dai ragazzi, per garantire le norme anti Covid. Per questi e per altri motivi domani torneranno in piazza. Il corteo si concluderà a Palazzo Comitini, sede della Città metropolitana, dove una delegazione incontrerà il sindaco Leoluca Orlando. "Gli presenteremo - annunciano - un fascicolo che documenta lo stato delle scuole e chiederemo fondi e risorse per risolvere le problematiche". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Scuole insicure e con spazi inadeguati": gli studenti tornano a protestare davanti al Teatro Massimo

PalermoToday è in caricamento