rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Cronaca

Sospesa la protesta dei laboratori di analisi: "L'assessore ci ha dato garanzie sui fondi"

In migliaia hanno manifestato ieri mattina per i tagli ai budget della sanità privata. Miraglia: "Giovanna Volo si è impegnata a darci le risposte che chiediamo"

"Sospendiamo lo stato di agitazione per attendere le risposte che ci sono state annunciate dall'assessore Giovanna Volo". Lo dichiara Pietro Miraglia, presidente dell'Ordine dei Biologi della Sicilia nonché leader regionale di Federbiologi SnaBilp, l'organizzazione sindacale dei biologi titolari di laboratori di analisi (sia in forma singola che associata). L'annuncio è arrivato al termine della manifestazione indetta dal comitato intersindacale della sanità privata accreditata isolana (in rappresentanza di 1.800 strutture diffuse su tutto il territorio regionale), che ieri mattina, 24 febbraio, ha visto migliaia di professionisti di tutta l'Isola depositare simbolicamente e per protesta, le chiavi delle proprie strutture davanti alla sede dell'assessorato regionale alla Salute.

Sotto accusa è finita, da tempo, l'esiguità dei fondi erogati dal governo isolano per l'assistenza sanitaria territoriale che per Miraglia sono "a malapena sufficienti a coprire le richieste fino al 20 del mese. Il che significa che per dieci giorni circa al mese siamo costretti a lavorare pagando...di tasca nostra. Una vera mazzata per un settore che da solo esegue il 75 per cento delle prestazioni specialistiche e di laboratorio effettuate annualmente su tutta l'Isola".

Nel pomeriggio di ieri, subito dopo la manifestazione, una delegazione dell'intersindacale è stata ricevuta dall'assessore Volo alla quale i privati hanno ribadito la necessità di stilare, in tempi rapidi, un piano del reale fabbisogno sanitario adeguandolo ad una più corretta programmazione della spesa sanitaria. Il che significa predisporre un aumento del budget che dovrà poi essere assegnato alle strutture all'inizio dell'anno, entro e non oltre la scadenza di febbraio. "Ho manifestato all'assessore la nostra piena disponibilità al dialogo e, come risposta, lei ha deciso che stilerà la programmazione 2023 dandoci appuntamento tra 15 giorni. Inoltre ci ha annunciato che è pronta ad attivare un meccanismo di collaborazione con noi. Di fronte a queste promesse, come segno di buona volontà, abbiamo deciso di sospendere la protesta" conclude Miraglia.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sospesa la protesta dei laboratori di analisi: "L'assessore ci ha dato garanzie sui fondi"

PalermoToday è in caricamento