rotate-mobile
Cronaca Uditore-Passo di Rigano / Viale della Regione Siciliana Nord Ovest, 2194

Sit in dei dipendenti regionali in viale Regione per il rinnovo del contratto

I sindacati Cgil, Cisl, Uil, Cobas/Codir, Sadirs e Ugl manifesteranno martedì 19 ottobre dalle 15 per chiedere al governo regionale l'immediata emanazione delle direttive all'Aran Sicilia per lo sblocco delle vertenza

Riclassificazione del personale, rinnovo del contratto, pagamento del fondo risorse decentrate. Queste le richieste alla base della protesta dei lavoratori regionali che si terrà domani alle 15 davanti all’assessorato alla Funzione pubblica in viale Regione. I sindacati Cgil, Cisl, Uil, Cobas/Codir, Sadirs e Ugl manifesteranno per sollecitare il governo regionale all'immediata emanazione delle dovute direttive all'Aran Sicilia e per dare una svolta politica allo stato di stagnazione in cui versano le attuali vertenze.

“Mentre a Roma sul rinnovo dei contratti nazionali sia economici che giuridici le procedure sui rinnovi dei contratti sono già in stato avanzato - scrivono i sindacati - il tema non sembra essere infatti nell'agenda del governo Musumeci. È quindi, necessario che la Giunta regionale proceda all'emanazione delle dovute direttive. Sul tema della riclassificazione e riqualificazione del personale le organizzazioni sindacali rappresentative hanno lavorato e presentato precise proposte per sbloccare la situazione, ma nelle ultime settimane, quando sarebbe dovuta riprendere l'attività del governo e dell'Aran con maggiore intensità, si è invece assistito a uno stato di stallo. Sul pagamento del salario accessorio 2020 c'è il problema del mancato rinnovo dell'organismo di valutazione, l’Oiv, che non consente di potere procedere con i pagamenti per le prestazioni accessorie effettuate durante l'anno 2020”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sit in dei dipendenti regionali in viale Regione per il rinnovo del contratto

PalermoToday è in caricamento