rotate-mobile
Cronaca

Il mondo dello sport scende in piazza: protesta davanti al Teatro Massimo

 Reclamano il ministro dello Sport, la riapertura delle attività, dei centri sportivi, scuole di danza e palestre, i bonus collaboratori sportivi di gennaio, febbraio e marzo i contributi a fondo perduto per le Asd con e senza contratto di locazione

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Nella giornata di sabato 13 marzo 2021 alle 11 il mondo dello sport protesterà in piazza Verdi (di fronte al teatro Massimo) per urlare a gran voce le difficoltà dei collaboratori sportivi siciliani. Il gruppo spontaneo collaboratori sportivi Sicilia congiuntamente ai rappresentanti anche del mondo delle Asd hanno dovuto chiudere i loro centri sportivi, le loro palestre, le loro scuole di danza ormai da tempo. Fatta salvo un periodo di breve apertura a ottobre 2020 le loro attività i collaboratori sportivi siciliani sono ormai sospese per decreto dal marzo 2020. Come collaboratori sportivi denuncia in una nota il gruppo spontaneo collaboratori sportivi Sicilia hanno percepito i bonus e i ristori del ministero dello sport e di sport e salute. Le loro Asd hanno percepito, per affrontare i costi di sanificazioni, termoscanner, colonnine igienizzanti e i costi dei contratti di locazione, i ristori a fondo perduto del ministero dello sport e di sport e salute. Poco prima della caduta del Governo Conte il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora aveva approntato tutto ciò che serviva per far avere i bonus e il fondo perduto per i mesi di gennaio, febbraio e marzo 2021, si aspettava solo il decreto ristori 5. Ad oggi ad un mese dall’insediamento del nuovo governo Draghi e del nuovo Consiglio dei Ministri i collaboratori sportivi Sicilia, rappresentati dai loro portavoce Mara Fasulo e Giorgio Piazza lamentano il silenzio da parte del governo stesso nei confronti della categoria.

A peggiorare la situazione non è stato previsto nell’asset del governo la mancanza della figura del ministro dello Sport, né di un sottosegretario e non si comprende nemmeno chi ha la delega allo sport. Il Gruppo spontaneo collaboratori sportivi Sicilia congiuntamente ai rappresentanti del mondo delle Asd reclamano il ministro dello Sport, la riapertura delle attività, dei centri sportivi, scuole di danza e palestre, i bonus collaboratori sportivi di gennaio, febbraio e marzo i contributi a fondo perduto per le Asd con e senza contratto di locazione. “Il mondo dello sport è in ginocchio – dichiara Filippo Virzì dell’Ugl Creativi – è inammissibile come nessuno se ne occupi, il neo Governo non ha nemmeno istituito il Ministero dello Sport, un silenzio assordante che sta azzerando un intero settore e tutto l’indotto con una perdita di posti di lavoro senza precedenti, credo sia giunto il momento di scendere in piazza per denunciare questa ingiustizia, operatori del settore fate sentire la vostra voce, la categoria va indennizzata a seguito della lunga chiusura ed adeguatamente supportata da un reale piano di rilancio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il mondo dello sport scende in piazza: protesta davanti al Teatro Massimo

PalermoToday è in caricamento