rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

Al Biondo lavoratori senza stipendi da due mesi: sit in davanti al Teatro Massimo

A tornare in piazza le maestranze dell'intero comparto. L'appello dei sindacati: “Dobbiamo uscire dall’emergenza con la programmazione dei fondi Pnrr”

Sit in davanti al teatro Massimo domani alle 11. A scendere in piazza saranno i lavoratori dello spettacolo e dei teatri. Ad organizzare la protesta, Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom e Fials: "Da due mesi le maestranze del Biondo - dichiarano i segretari delle sigle sindacali Marcello Cardella, Francesco Assisi, Giuseppe Tumminia e Antonio Barbagallo - sono senza stipendio ma in ginocchio c’è tutto il comparto produttivo. Il percorso di risanamento economico dei teatri che dura da parecchi anni ha visto lavoratori farsi carico di tante rinunce, con contratti non rinnovati da oltre 16 anni. Dobbiamo uscire dall’emergenza con la programmazione dei fondi del Pnrr per garantire sviluppo produttivo, artistico e culturale”. 

Il settore dello spettacolo e i teatri hanno un livello di precariato che ha raggiunto limiti insostenibili. "Le realtà lirico sinfoniche aspettano da anni la pianta organica e una deroga alla legge 81 del 2019 al fine di impedire il licenziamento di tanti lavoratori in attesa di stabilizzazione. I teatri vanno messi in sinergia incentivando tutte le forme di coproduzioni, con la modifica dei criteri di ripartizione dei fondi nazionali e regionali, al fine di incentivare la produzione artistica con il coinvolgimento di tutti i complessi artistici e le maestranze. Abbiamo bisogno - concludono i sindacati - della condivisione del pubblico, la solidarietà della città e del territorio e di interventi da parte della politica, chiamata ad una assunzione di responsabilità”.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Biondo lavoratori senza stipendi da due mesi: sit in davanti al Teatro Massimo

PalermoToday è in caricamento