Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca Libertà / Via Laurana Francesco

Gesip, gruppo di lavoratori atteso davanti alla sede dell'Inps

Sul posto le forze dell'ordine. Chiusa e poi riaperta la via Laurana. L'ente qualche giorno fa non ha dato il via libera alla cassa integrazione per un debito della Regione. Barone: "Manifestazione non organizzata"

Si chiama Inps il nuovo “nemico” della Gesip. Un gruppo di lavoratori è atteso in via Laurana, sede centrale dell’Inps, per una manifestazione di protesta. Sul posto ci sono già una camionetta dei carabinieri e una della polizia. La via Laurana è stata chiusa al traffico e  riaperta dopo qualche minuto.  "Non si tratta di una manifestazione organizzata", chiarisce Salvo Barone del sindacato Asia.

L’istituto nazionale nei giorni scorsi ha negato la possibilità di una cassa integrazione in deroga fino a dicembre (come proposto da Orlando) perché la condizione essenziale affinché si possa sottoscrivere questo tipo di accordo è che la Regione abbia corrisposto all'Inps la parte dovuta di cofinanziamento alle indennità di sostegno al reddito. Dai dati forniti dall'Inps risulta al momento che la Regione deve ancora erogare 12.500.000 euro circa.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gesip, gruppo di lavoratori atteso davanti alla sede dell'Inps

PalermoToday è in caricamento