Blocchi in viale Regione e piazza Indipendenza, i Forestali paralizzano Palermo

La protesta dopo l'annuncio dato ieri dall'assessorato all'Agricoltura sulla mancanza di fondi. Un gruppo ha invaso le carreggiate della circonvallazione all'altezza del ponte Brasa, un altro sta manifestando davanti a Palazzo D'Orleans

Viale Regione bloccata - foto Giorgio Santoro

I Forestali paralizzano mezza Palermo. Dopo l'annuncio dato ieri dalla Regione sulla mancanza di fondi (VAI ALL'ARTICOLO), oggi i Forestali sono scesi in strada dividendosi in due gruppi: uno si è diretto in viale Regione Siciliana, all'altezza del ponte Brasa (via Basile), e hanno bloccato le quattro carreggiate. Il risultato è che in traffico è andato letteralmente in tilt, con gli automobilisti che sono rimasti imbottigliati. Un altro gruppo invece ha manifestato in piazza Indipendenza con cartelli e striscioni. Disagi anche in via Ernesto Basile (vedi foto in basso). Sul posto la polizia e le altre forze dell'ordine.

"La protesta continua fino a quando il governo non ci darà risposte, anche per domani e dopodomani abbiamo indetto la mobilitazione - dice il segretario della Flai Cgil di Palermo Tonino Russo -  e non vogliamo creare disagi alla popolazione, sappiamo che non ha senso. Ma i lavoratori sono disperati e nella disperazione si scelgono anche gesti che possono dare fastidio". Ieri l'assessorato all'Agricoltura ha reso noto che non ci sono i soldi per pagare gli stipendi ai circa 24 mila lavoratori. Gli stagionali (8 mila in tutto) verrebbero così sospesi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Un vero e proprio dramma sociale - spiega Vincenzo Figuccia, vice capogruppo di Forza Italia all’Ars - le cui responsabilità sono principalmente di un Governo incapace di amministrare facendo gli interessi dei lavoratori e della collettività. L'esecutivo fino a pochi giorni or sono annunciava che la questione si sarebbe risolta con lo sblocco dei fondi Cipe mentre oggi, smentendo se stesso, getta nello sconforto migliaia di persone. Auspico che si possa avviare un nuovo modello organizzativo e che nel frattempo - conclude - si possa procedere immediatamente ad una variazione di bilancio per trovare le somme e tamponare l'emergenza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Musumeci: "Mascherine obbligatorie anche all'esterno senza la distanza di un metro"

  • Capo in lutto per la morte di Irene, giovane mamma: "Non ti dimenticheremo mai"

  • Il Covid e la paura di un nuovo lockdown, Miccichè: "Sarebbe morte Sicilia"

  • Incidente in viale Lazio, con la Vespa si scontra con un’auto: morto 15enne

  • In Sicilia nuova ordinanza anti Covid: ingressi limitati nei locali, più controlli e stretta sui migranti

  • Coronavirus, in Sicilia accertati altri 29 nuovi positivi: tre a Palermo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento