Cronaca Piazza Indipendenza

"Giù le mani dalla caccia", protesta davanti alla Regione

La manifestazione contro la decisione del Cga che ha confermato la decisione del Tar, respingendo la richiesta sospensiva sull'ordinanza che ha bloccato alcune aperture anticipate e la caccia al coniglio selvatico. "Siamo cacciatori, non bracconieri"

Centinaia di cacciatori hanno manifestato davanti alla Regione per protestare contro la decisione del Consiglio di giustizia amministrativa per la Regione siciliana che ha confermato la decisione del Tar, respingendo la richiesta sospensiva della Regione sull'ordinanza che ha bloccato alcune aperture anticipate e la caccia al coniglio selvatico.

Al grido di "La caccia non si tocca" e colpi di fischietto, i manifestanti hanno esposto striscioni come "La caccia è una passione", e "Siamo cacciatori, non bracconieri". I promotori dell'iniziativa, l'Unaves, sigla che riunisce alcune associazioni venatorie siciliane, sono scesi in piazza per chiedere l'approvazione della testo di modifica alla legge regionale, che giace da anni come proposta di iniziativa parlamentare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Giù le mani dalla caccia", protesta davanti alla Regione

PalermoToday è in caricamento