rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022

VIDEO | Aeroporto, addetti alla sicurezza in agitazione: "Venti padri di famiglia in attesa degli stipendi"

Non si ferma la mobilitazione sull'appalto dei servizi delle guardie giurate all'aeroscalo Falcone e Borsellino. Il segretario della Filcams Manlio Mandalari: "Venti lavoratori immessi in servizio dopo la diffida ma attendono ancora le retribuzioni di febbraio"

E' ancora mobilitazione sull'appalto dei servizi di sicurezza all'aeroporto Falcone e Borsellino. L'agitazione dei lavoratori, scattata nei giorni scorsi, ha già prodotto i suoi primi frutti. Ma all'appello manca la retribuzione di febbraio. Motivo per cui la Filcams ha organizzato questa mattina un presidio-assemblea nei locali dell'aeroscalo.

Dopo la lettera di diffida inviata dalla Filcams, e conseguente diffida inviata dalla Gesap, Sicuritalia e Metronotte d'Italia, le due aziende che partecipano all'appalto in Ati con la capofila Ksm, si sono adoperate per assegnare i servizi alle venti guardie giurate coinvolte, rimaste ferme per oltre un mese e mezzo, ovvero nel transito dalla vecchia alla nuova gestione.

“Non siamo del tutto soddisfatti, il risultato è ancora parziale e l'obiettivo non è del tutto raggiunto - dichiarano il segretario generale Filcams Cgil Palermo Giuseppe Aiello e il segretario Filcams Manlio Mandalari - All'appello manca la retribuzione di febbraio dei lavoratori. Per questo questa mattina è stato organizzato un sit in unitamente a un'assemblea dei lavoratori, in cui sarà deciso il percorso di mobilitazione da intraprendere se a quella data le aziende non avranno dato riscontro alla diffida al pagamento delle spettante dovute" 

Si parla di

Video popolari

VIDEO | Aeroporto, addetti alla sicurezza in agitazione: "Venti padri di famiglia in attesa degli stipendi"

PalermoToday è in caricamento