Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca Montegrappa-Santa Maria di Gesù / Viale delle Scienze

“Prostitute e scippi all’Università” Racconti e paure degli studenti

C'è chi riferisce che di notte si svolgerebbero incontri a sfondo sessuale nel parcheggio sotterraneo di Fisica. Le associazioni lanciano una petizione per intensificare la sorveglianza all'interno della cittadella

Uno degli ingressi dell'Università

Aggressioni, scippi e “incontri” a sfondo sessuale. La cittadella universitaria diventa sempre meno vivibile e più pericolosa sul far della sera. Diversi sono gli studenti che hanno raccontato alla redazione di PalermoToday episodi di aggressioni all’interno o nelle zone vicine alle strutture di viale delle Scienze.

“Quando mi hanno “fatto il fermo” – racconta uno studente della facoltà di Ingegneria che preferisce restare anonimo – avevo addosso solo i soldi per pagarmi la cena a mensa. Per fortuna mi hanno lasciato i documenti”. E c’è anche chi racconta di aver visto coppiette appartarsi nel grande posteggio sotterraneo di Fisica o, addirittura prostitute dare appuntamenti proprio in quell’area.

A conferma di queste paure e preoccupazioni da parte degli studenti ed in difesa delle loro posizioni c’è una  petizione sostenuto da molte associazioni universitarie che si sono unite per fronteggiare efare presente il problema. “In seguito alle ripetute segnalazioni degli studenti dell’Università degli studi di Palermo – si legge nella petizione - che temono per la propria incolumità, paventando di esser vittime di rapine ed aggressioni e continui atti di delinquenza verificatisi negli ultimi mesi, le associazioni Vivere Ingegneria, Vivere Economia, Vivere Agraria, Vivere Giurisprudenza, Vivere Scienze Mm.ff.nn., Vivere Farmacia, in collaborazione con l’associazione Vivere Ateneo, chiedono di intensificare la sorveglianza negli spazi interni e limitrofi la cittadella universitaria”.

I destinatari sono il Questore di Palermo, il Magnifico Rettore dell’Università e la Fideliter, l’ente che si occupa della sicurezza all’interno della struttura universitaria. Per firmare la petizione basta recarsi al secondo piano sopra il bar di Ingegneria nell’auletta tra le stanze f220 e f230. “A breve – promettono i volontari di Vivere Ateneo - faremo dei banchetti nelle facoltà”.
LA REPLICA DEL RETTORE ROBERTO LAGALLA

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Prostitute e scippi all’Università” Racconti e paure degli studenti

PalermoToday è in caricamento