Cronaca

Rifiuti, la nuova gestione va a rilento: Crocetta proroga ancora gli Ato

I soggetti affidari del servizio non sono ancora stati individuati quindi al fine di "evitare problemi alla gestione del servizio e per scongiurare rischi per la salute pubblica" il commissario traghettatore viene prorogato fino al 30 aprile

Il governatore delle Regione Siciliana Rosario Crocetta ha firmato una nuova ordinanza che mantiene ancora in vita gli Ambiti territoriali ottimali Ato. Le Società per la regolamentazione del servizio di gestione (Srr) dei rifiuti, che in base alla Legge Regionale 9/2010 dal 1° ottobre 2013 avrebbero dovuto occuparsi di gestire l’intero ciclo della spazzatura, stentano a partire. Stessa cosa per le Aree di  raccolta ottimale (Aro); un soggetto intermedio (previsto dalla legge) che dovrebbe traghettare la gestione dei rifiuti dagli Ato alle Srr.

 Per "evitare nuovi problemi alla gestione del servizio e per scongiurare rischi per la salute pubblica e per l’ambiente, visto che allo stato attuale non sono possibili valide alternative" l'incarico del Commissario Straordinario Maurizio Norrito, che si sarebbe dovuto concludere il 15 gennaio, viene prorogato fino al 30 aprile.

"Nonostante infatti siano state costituite nel territorio siciliano tutte le Srr - si legge nel testo dell'ordinanza - ad oggi non sono stati ancora individuati i nuovi soggetti affidatari del servizio, da parte delle stesse S.R.R. o dei Comuni in forma singola o associata, come previsto dalla normativa regionale".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, la nuova gestione va a rilento: Crocetta proroga ancora gli Ato

PalermoToday è in caricamento