rotate-mobile
Sanità / Cruillas / Via Trabucco

Cervello, l'azienda ospedaliera: "Il pronto soccorso non chiuderà durante la ristrutturazione"

La direzione strategica dopo l'allarme lanciato dal sindacato Cisl Fp: "Rimane in ogni caso conservata la funzione di astanteria, consentendo, altresì, l'avvio dei lavori"

L'azienda ospedaliera "Ospedali Riuniti Villa Sofia - Cervello"  smentisce il sindacato Cisl Fp relativamente alla chiusura del pronto soccorso del Cervello e precisa quanto segue: "In atto il servizio per l’utenza è regolare e non verrà sospeso". La direzione strategica evidenzia inoltre spiega che "è in corso una rimodulazione di tutte le aree di emergenza, dell’intero dipartimento Materno infantile, delle sale operatorie, dei percorsi della Stroke Unit, dell’Ortopedia adulti, dell’Urologia, della Chirurgia toracica, dell’Ematologia, dell’Oncologia, ecc. Tale rimodulazione dell’offerta sanitaria post-Covid ha il solo scopo di razionalizzare e, pertanto, migliorare l’assistenza sia in emergenza che in elezione".    

"Appare oltremodo riduttivo, quanto fuorviante, - proseguono dagli Ospedali Riuniti Villa Sofia-Cervello  - parlare di chiusura del pronto soccorso per i seguenti motivi: rimarrebbe, in ogni caso conservata la funzione di astanteria presso il presidio Cervello, consentendo, altresì, l'avvio dei lavori di ristrutturazione e l'ottimizzazione nell'utilizzo delle risorse umane dedicate al pronto soccorso".

Dall'azienda ospedaliera inoltre aggiungono: "Il nuovo pronto soccorso adulti di Villa Sofia beneficerà di un notevole incremento di superficie operativa comprendente tutto il padiglione Biondo (circa 1000 metri quadrati), migliorando semmai il comfort dell’utenza e non certamente compromettendo l’efficienza e l’efficacia dell’accoglienza né dell’assistenza e la qualità delle prestazioni in emergenza. Non ultimo sarà ricompattato il dipartimento Materno infantile con il conseguente spostamento del pronto soccorso pediatrico, della Pediatria e dell'Ortopedia pediatrica presso il presidio Cervello a integrazione del pronto soccorso ostetrico ginecologico e degli altri reparti appartenenti a tale dipartimento. Si precisa, infine, che sono programmati incontri con l’assessorato della Salute per la valutazione di tale percorso ipotizzato, propedeutici ai successivi passaggi sindacali contrattualmente previsti e all'adozione delle pertinenti procedure di sicurezza".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cervello, l'azienda ospedaliera: "Il pronto soccorso non chiuderà durante la ristrutturazione"

PalermoToday è in caricamento