Lunedì, 14 Giugno 2021
L'istituto "Leonardo da Vinci"
Cronaca Malaspina

Ambiente, volantinaggio degli studenti per "educare" il quartiere

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Trovare pulito è un piacere, lasciare pulito è un dovere". "Manteniamo pulita la città per vivere con serenità". "Pensa prima di sporcare, pensa e vai a riciclare". "Non possiamo più aspettare, il futuro è riciclare". Questi sono alcuni degli slogan che i giovani studenti dell’Istituto secondario di primo grado "Leonardo da Vinci" hanno scritto e diffuso tra i residenti e i commercianti ricadenti nel quadrilatero dove ricade la loro scuola (via Cataldo Parisio, via Fermi, via Casella, via Lancia di Brolo) per educare e divulgare le corrette pratiche di sostenibilità ambientale. Stamattina in occasione della manifestazione di fine anno organizzata dall’Istituto è stato in tal senso dedicato uno spazio dove si è tra l’altro relazionato sui risultati scaturiti dal progetto dal titolo: "Separiamo Insieme".

L’iniziativa che ha visto coinvolti un centinaio di alunni delle seconde e terze classi e il settore comunicazione della Rap è stata portato avanti dopo la firma lo scorso aprile di un protocollo d’intesa all’insegna dell’educazione ambientale, nel rispetto delle corrette regole di conferimento dei rifiuti organici ed ingombranti per migliorare la qualità delle varie frazioni raccolte separatamente ed azzerare il fenomeno di abbandono dei rifiuti ingombranti nel quartiere. I giovani ambasciatori hanno, inoltre, fatto compilare ai residenti dei questionari successivamente consegnati a Rap con l’obiettivo di coinvolgere più cittadini possibili nella conoscenza di buone pratiche ambientali per stimolare tutti a modificare le abitudini individuali che vanno contro l’ambiente e la propria città.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ambiente, volantinaggio degli studenti per "educare" il quartiere

PalermoToday è in caricamento